Yahoo Italia Ricerca nel Web

  1. Circa 522.000 risultati di ricerca

  1. it.wikipedia.org › wiki › DresdaDresda - Wikipedia

    Dresda è una città extracircondariale di 556 780 abitanti della Germania, capitale del Land della Sassonia. Fondata dagli slavi Polabi e chiamata Drezdno, il nome della città proviene direttamente dalla parola slavica drezga: drezd'ane significa "insediamento della gente che abita nel bosco" o la "gente del bosco". Il nome tedesco Dresden è la forma germanizzata alto-soraba. Sorge sul fiume Elba, la cui valle era inserita nella lista dei patrimoni dell'umanità dell'UNESCO, e ...

  2. Il castello di Dresda, o palazzo reale di Dresda, è un castello situato a Dresda, in Germania. Costruito nel XVI secolo, ospita cinque musei: la Grünes Gewölbe, il Münzkabinett, il Kupferstich-Kabinett e la Rüstkammer con la Sala turca. Al suo interno ospita anche una biblioteca d'arte della Staatliche Kunstsammlungen Dresden. È uno degli edifici più antichi di Dresda. Per quasi 400 anni, fu la residenza dei sovrani e dei re della Sassonia della linea Albertina della Casa ...

    • Taschenberg 2, 01067 Dresden
    • Germania
    • Storia
    • Gli Attacchi
    • Le Conseguenze Sulla Città
    • Le Reazioni
    • Analisi Storica
    • Le Vittime
    • IL Dibattito
    • IL Ricordo Nella Cultura Di Massa
    • Bibliografia
    • Voci Correlate

    La pianificazione

    Fino all'autunno del 1944 la zona di Dresda era rimasta al di fuori del raggio di azione dei bombardieri degli Alleati, ma con l'avvicinamento del fronte la situazione cambiò. All'inizio del 1945 la leadership politico-militare alleata iniziò a porsi il problema di come sostenere l'impegno bellico sovietico in Europa con lo strumento del bombardamento strategico. Recuperando in parte piani precedenti del 1944, noti come Operation Thunderclap, furono pianificati i bombardamenti di Berlinoe di...

    I bombardamenti

    L'attacco fu condotto congiuntamente dalla Royal Air Force britannica e dalla United States Army Air Forces ed avvenne fra il 13 e il 15 febbraio 1945. Il 13 febbraio 1945 più di 800 aerei inglesi volarono su Dresda, scaricando circa 1 500 tonnellate di bombe esplosive e 1 200 tonnellate di bombe incendiarie. Il giorno dopo la città fu attaccata dai B-17 americani che in quattro raid la colpirono con altre 1 250 tonnellate di bombe. Nella mattinata del 15 febbraio ci fu l'ultima incursione di...

    Il gemellaggio con Coventry

    Nel 1956 Dresda stabilì un gemellaggio con Coventry, una delle città del Regno Unito maggiormente devastate dai bombardamenti tedeschi. La stessa regina Elisabetta II di Inghilterra, durante una visita in Germania nel 2004, patrocinò un concerto a Berlino per finanziare l'opera di ricostruzione a Dresda.

    La ferrovia nei pressi del centro di Dresda era già stata bombardata due volte dagli americani prima della notte del 13 febbraio 1945 (il 7 ottobre 1944, con 70 tonnellate di bombe, e il 16 gennaio 1945, con 279 tonnellate di bombe esplosive e 41 tonnellate di bombe incendiarie). Secondo i piani, il 13 febbraio sarebbe dovuto esserci un attacco con...

    Furono distrutte 24 866 case del centro su un totale di 28 410. Un'area di 15 chilometri quadrati fu rasa al suolo (includeva 14 000 case, 72 scuole, 22 ospedali, 19 chiese, 5 teatri, 50 edifici bancari e assicurativi, 31 magazzini, 31 alberghi, 62 edifici amministrativi, industrie, e altre costruzioni, tra cui il comando principale della Wehrmacht...

    Germania

    La reazione tedesca al bombardamento ebbe diverse fasi. Alcuni leader, in particolare Robert Ley e Joseph Goebbels, sostennero che l'azione fosse criminale, e cercarono di usarla a pretesto per abbandonare la Convenzione di Ginevra sul Fronte Occidentale, ma il tentativo non ebbe successo. La propaganda tedesca comunque fece grande uso di questo episodio, gonfiando il numero di vittime e facendo circolare nei paesi neutrali fotografie di edifici distrutti, persone massacrate e bambini ustiona...

    Regno Unito

    In una conferenza stampa due giorni dopo i bombardamenti, il commodoro delle forze aeree britanniche Colin McKay Grierson disse ai giornalisti che l'operazione Thunderclap aveva avuto soprattutto lo scopo di "impedire lo spostamento dei rifornimenti militari", ma accennò anche all'intento di minare il morale tedesco. Howard Cowan, un corrispondente di guerra della Associated Press, scrisse allora che gli alleati avevano fatto ricorso al bombardamento terroristico. Queste dichiarazioni scatena...

    Il bombardamento fu particolarmente cruento e, secondo la RAF, mirato anche a dimostrare ai sovietici la potenza del Comando Bombardieri britannico. Non è chiaro se lo scopo fosse quello di condividere il merito dell'invasione russa in Germania o, addirittura, un monito per la futura (ma prevedibile e prevista) guerra fredda. Analizzando gli scritt...

    Nei primi decenni dopo la guerra il numero delle vittime fu stimato in 250 000, cifra oggi considerata inattendibile. A questo proposito è utile ricordare che secondo gli storici militari tedeschi di oggi, il totale delle vittime civili morte sotto i bombardamenti è di 370 000 nell'intera guerra e in tutta la Germania.Un'inchiesta indipendente comm...

    Il bombardamento di Dresda è stato oggetto di un lunghissimo dibattito. Voci critiche vengono da tutte le parti politiche, dall'estrema sinistra all'estrema destra. Sia Günter Grass (il celeberrimo romanziere tedesco, Premio Nobel per la Letteratura, il 12 agosto 2006 ha "confessato" il suo maldestro tentativo di arruolarsi nella Kriegsmarine nel 1...

    Il bombardamento di Dresda è il tema centrale del più famoso romanzo di Kurt Vonnegut, scrittore statunitense che fu catturato dai tedeschi e che si trovava a Dresda come prigioniero all'epoca del...
    Il bombardamento compare anche come controcanto storico all'attentato contro le Twin Towers dell'11 settembre 2001 nel romanzo Molto forte, incredibilmente vicino di Jonathan Safran Foer. Il narrat...
    Per sua stessa dichiarazione, al bombardamento di Dresda ed alla conseguente tempesta di fuoco si è ispirato Luca Enoch nel raffigurare la distruzione delle città umane da parte dei diavoli (viaggi...
    La band britannica degli Iron Maiden cita il bombardamento di Dresda in qualità di "ultimo bombardamento" ("no more bombs, just one big bomb") nella canzone Tailgunner.
    Götz Bergander: Dresden im Luftkrieg – Vorgeschichte, Zerstörung, Folgen. Flechsig Würzburg (Sonderausgabe), 2. erweiterte Auflage 1998, ISBN 3-88189-239-7
    Götz Bergander: Vom Gerücht zur Legende. Der Luftkrieg über Deutschland im Spiegel von Tatsachen, erlebter Geschichte, Erinnerung, Erinnerungsverzerrung. In: Thomas Stamm-Kuhlmann u. a. (Hrsg.): Ge...
    Jörg Friedrich, La Germania bombardata, Milano, Arnoldo Mondadori Editore, 2004, ISBN 88-04-52654-8
    Matthias Neutzner (Hrsg.): Ausstellung Lebenszeichen – Dresden im Luftkrieg 1944/45. Dokumentation der Ausstellung vom August 1989 bis April 1990. Dresden 1991.
    • Area industriale, abitazioni, nodi ferroviari e complesso di caserme della città
    • Dresda, Germania
  3. en.wikipedia.org › wiki › DresdenDresden - Wikipedia

    Dresden is the second largest city on the River Elbe after Hamburg. [note 1] Most of the city's population lives in the Elbe Valley, but a large, albeit very sparsely populated area of the city east of the Elbe lies in the West Lusatian Hill Country and Uplands (the westernmost part of the Sudetes) and thus in Lusatia.

    • 113 m (371 ft)
    • Europe
  4. Dresda (in tedesco Dresden, in sorbo Drježdźany) è una città e capitale dello stato libero della Sassonia (in tedesco Freistaat Sachsen), uno stato federato della Germania. Da sapere [ modifica ] La città è chiamata anche la " Firenze sull'Elba" (Elbflorenz) - quale ammirazione alla città dei ponti, d'arte e di cultura.

  5. ro.wikipedia.org › wiki › DresdaDresda - Wikipedia

    Dresda (în germană Dresden) este un oraș din Germania, capitala landului federal Saxonia (Sachsen), cu o populație de circa 500.000 de locuitori. Orașul a fost supus bombardamentelor de aviație extreme, în 1945 , între 13 și 15 februarie , când o mare parte a civililor orașului a fost ucisă de către aviația anglo-americană, RAF și USAF .