Yahoo Italia Ricerca nel Web

  1. Circa 3.800.000 risultati di ricerca

  1. it.wikipedia.org › wiki › RomanzoRomanzo - Wikipedia

    La parola "romanzo" origina dalle forme del francese anticoromans, romant, romano romanz[3]. Il testo dei Giuramenti di Strasburgo «Ludhovicus romana, Karolus vero teudisca lingua» (Giuramenti di Strasburgo, 842[4]) A partire dall'età carolingia, si inizierà a parlare di romana lingua(spesso rustica romana lingua)[1]:

  2. Sostantivo romanzo ( approfondimento) m sing ( pl.: romanzi ) ( letteratura) ampio componimento letterario in prosa che narra una vicenda parzialmente o completamente immaginaria la copertina del romanzo La fidanzata del bersagliere della scrittrice Carolina Invernizio Sillabazione ro | màn | zo Pronuncia IPA: /roˈmandzo/ Etimologia / Derivazione

    • Oriente
    • Antichità Classica
    • Dal Medioevo All’Ottocento
    • Sviluppo Del R. Nel Novecento
    • Ultime Tendenze

    Nell’antica letteratura egiziana e babilonese-assira non si hanno r. differenziabili per ampiezza di ritmo e di linea narrativa dalle novelle; infatti le composizioni narrative babilonesi-assire rientrano piuttosto nell’epica religiosa. R. orientale si può definire invece quello di Aḥīqār (6° sec. a.C.), nato in ambiente aramaico, ma sotto l’influs...

    Le origini del r. greco risalgono all’età del tardo ellenismo. Molti sono gli elementi che confluirono nella sua formazione: il gusto per le avventure che dall’Odissea e da Ecateo di Abdera, e in genere dalla storiografia ionica, continua fino a quella ellenistica; le descrizioni di viaggio composte dopo la conquista di Alessandro; il sentimentalis...

    Il r. medievale. Il Medioevo amerà molto narrare le antiche leggende classiche, come nel Roman de Thèbes, nel Roman d’Enéas, nel Roman de Troie, nel Roman d’Alexandre. A questo genere si accompagnavano narrazioni di tipo fantastico e avventuroso, le favole d’armi e d’amori, le leggende di Tristano e Isotta, e di Lancillotto e Ginevra del ciclo bret...

    La fortuna del romanzo. Due fattori tra loro contrastanti caratterizzano la fortuna del r. nel Novecento: da una parte le migliorate condizioni economiche e la crescente alfabetizzazione orientano nuove masse di lettori verso il genere letterario demandato più di ogni altro all’intrattenimento e ne promuovono una sempre più franca ispirazione popol...

    Al romanzo esotico ha opposto un’alternativa momentaneamente vincente la letteratura minimalista statunitense con quello che ne è considerato il caposcuola, R. Carver, con D. Leavitt, lo scrittore più noto, e B.E. Ellis, probabilmente il più dotato e meno limitato dall’orizzonte di intimismo realista del gruppo. Ma, all’insegna del postmodernoe del...

  3. Agli inizi del Novecento, quando trionfava una corrente come il Futurismo e si invocava il superamento dei modelli ottocenteschi e l'abolizione della narrazione in senso tradizionale, il romanzo storico ebbe generalmente minor fortuna; con l'eccezione, su un piano di narrativa popolare, del romanzo d'appendice (ricordiamo I Beati Paoli di Luigi Natoli, pubblicato a puntate tra il 1909 e il 1910 e ambientato nella Palermo dell'inizio del XVIII secolo) e, sul piano letterario, con l ...

  4. Il romanzo è un testo narrativo in prosa, di una certa ampiezza, che tratta di vicende reali o fantastiche. Si distingue dal racconto per la lunghezza, ossia per la narrazione più estesa, ma soprattutto per la maggiore complessità e ricchezza dell'intreccio, delle vicende e dei personaggi. Origini e storia

  5. Dune è un romanzo fantascientifico del 1965 di Frank Herbert. Vincitore del premio Nebula e del premio Hugo, i massimi riconoscimenti della narrativa fantascientifica, è il primo dei sei romanzi che formano la parte centrale e originaria del ciclo di Dune. A questi si sono aggiunte, dopo la scomparsa dell'autore, altre serie ambientate nell'universo di Dune, scritte dal figlio Brian Herbert. Originariamente pubblicato in due parti tra il 1963 e il 1965 sulla rivista Analog ...