Yahoo Italia Ricerca nel Web

  1. Circa 6.900.000 risultati di ricerca

  1. it.wikipedia.org › wiki › 19431943 - Wikipedia

    L'episodio, passato alla storia come "gli scioperi del marzo 1943", segna l'inizio del crollo del regime fascista e rappresenta il primo, vero e corale, episodio della Resistenza antifascista. Una canzone degli Stormy Six ricorda quell'avvenimento: La Fabbrica. 10 marzo: Erwin Rommel cede il comando delle truppe tedesche in Africa settentrionale.

    • 2696 (MMDCXCVI)
    • 1349 — 1350
    • 1391 — 1392
    • 1943
  2. Nel biennio 1943-1945, la natura di guerra civile del conflitto combattuto tra fascisti e antifascisti era riconosciuta in entrambi gli schieramenti (in campo antifascista soprattutto tra gli azionisti), ma dal dopoguerra la definizione di "guerra civile" fu gradualmente respinta dalla cultura antifascista, cosicché cadde quasi completamente in disuso.

    • Gennaio
    • Febbraio
    • Marzo
    • Aprile
    • Maggio
    • Giugno
    • Luglio
    • Agosto
    • Settembre
    • Ottobre
    4 gennaio - La maggior parte del Fezzan viene conquistato dal generale Leclerc della Francia libera.
    10 gennaio: Battaglia di Stalingrado: inizia l'operazione Anello, l'offensiva finale dell'Armata Rossa per annientare le truppe tedesche della 6. Armeeaccerchiate nella sacca di Stalingrado dal 23...
    12 gennaio - Inizio della nuova offensiva dell'Armata Rossa sull'alto Don (Offensiva Ostrogorzk-Rossoš): crollo delle forze tedesco-ungheresi e accerchiamento degli Alpiniitaliani.
    14 gennaio - Conferenza di Casablanca. Il presidente Franklin D. Roosevelt e il primo ministro Winston Churchill decidono di rinviare l'apertura del secondo fronte in Europa occidentale e di organi...
    1º febbraio - Iniziano le operazioni di intelligence anglo-americane per spiare la corrispondenza delle delegazioni sovietiche in Gran Bretagna e Stati Uniti.
    1º febbraio - Vidkun Quisling è nominato Primo ministro della Norvegia.
    2 febbraio - Battaglia di Stalingrado: resa delle ultime truppe tedesche della 6. Armee accerchiate nel settore settentrionale della sacca; la battaglia si conclude dopo oltre sei mesi di combattim...
    2 febbraio - Inizia l'operazione Stella, l'offensiva sovietica verso Char'kov
    Un'ondata di scioperi investe l'Italia del nord, in particolare Torino, sotto la direzione anche di militanti anti-fascisti. La crisi economica dovuta alla guerra che si trascina da anni ha messo i...
    1º marzo - Heinz Guderianviene nominato "Ispettore generale delle truppe corazzate".
    2 marzo - Battaglia del Mare di Bismarck: navi americane e australiane affondano diverse navi di un convoglio giapponese.
    6-7 marzo - Fase decisiva della battaglia della Neretva, i partigiani jugoslavi superano il fiume Neretva e passano in Erzegovina, sfuggendo alle truppe dell'Asse.
    7 aprile - La Boliviadichiara guerra all'Asse.
    12 aprile - Rivelazione del massacro di Katyn'.
    26 aprile - Rottura delle relazioni diplomatiche tra l'Urss e il governo in esilio della Polonia.
    11 maggio - Truppe americane invadono Attu, nelle isole Aleutine, nel tentativo di scacciare le forze giapponesi occupanti.
    13 maggio - L'Afrikakorps tedesco e le truppe italiane si arrendono in Tunisia.
    15 maggio - Costituzione in Francia del Consiglio nazionale della resistenza. Scioglimento del Comintern a Mosca.
    15 maggio - I tedeschi danno inizio all'operazione Schwarz, la quinta offensiva dell'Asse contro le forze partigiane in Jugoslavia.
    10 giugno - gli americani occupano l'isola di Pantelleria
    11 giugno - viene occupata Lampedusa
    12 giugno - Con l'Operazione Corkscrew inizia l'invasione del continente da sud: conquista di Pantelleriada parte delle truppe Anglo-Americane.
    12-14 giugno - Battaglia della Sutjeska: il nucleo principale dei partigiani jugoslavi di Josip Broz Titoriesce a rompore l'accerchiamento tedesco e a fuggire in Bosnia; gravi perdite partigiane, l...
    4 luglio - Inizio della battaglia di Kursk, la più grande battaglia di carri della storia.
    6 luglio - Battaglia del Golfo di Kulatra le forze statunitensi e quelle giapponesi.
    10 luglio - Italia: con lo Sbarco in Sicilia la Settima Armata statunitense del generale George Patton sbarca in Sicilia, fra Licata e Gela, mentre l'Ottava Armata, comandata dal generale Montgomer...
    12 luglio - Battaglia di Kolombangaratra le forze americane e quelle giapponesi.
    agosto - Truppe tedesche iniziano a spostarsi in l'Italia per contrastare una possibile "defezione" dell'alleato dell'Asse.
    1º agosto - Il Giappone dona l'indipendenza alla Birmania.
    3 agosto - Quarta battaglia di Char'kov: le forze sovietiche sferrano una grande offensiva nel settore meridionale del fronte orientale (operazione Rumjantsev).
    5 agosto - Le truppe sovietiche entrano a Orël, durante l'operazione Kutuzov. Altri reparti dell'Armata Rossa liberano Belgorod. Inizia la battaglia di Adrano
    Edgardo Sogno, ex ufficiale del corpo volontario fascista nella Guerra civile spagnola, viene arruolato nello Special Operations Executive (SOE) il servizio segreto militare britannico. Svolgerà un...
    3 settembre - L'Italia firma l'armistiziocon gli Alleati.
    8 settembre - L'armistizio con gli Alleati viene reso noto alla popolazione con un proclama del maresciallo Badoglio. Fuga del Re Vittorio Emanuele III da Roma. I tedeschi reagiscono con l'operazio...
    8 settembre - Julius Fučíkviene ucciso dai tedeschi.
    1º ottobre - Gli alleati entrano a Napoli, già liberata dai patrioti.
    2-9 ottobre - Operazione Nubifragio
    3 ottobre- gli inglesi sbarcano sul litorale molisano a Termoli.
    • IL Contesto Storico
    • Eventi Del 24-25 Luglio 1943
    • Le Conseguenze
    • IL Presunto Verbale Manoscritto Della Seduta
    • Bibliografia
    • Voci Correlate
    • Altri Progetti
    • Collegamenti Esterni

    La disfatta italiana in Nordafrica e le prime crisi politiche

    Per l'Italia la situazione militare all'inizio del 1943 appariva del tutto negativa: il collasso del fronte africano il 4 novembre 1942 e l'invasione alleata del Nordafrica esposero a sua volta l'Italia all'invasione da parte delle Forze Alleate. La disfatta dell'ottava armata italiana durante la campagna di Russia, gli intensi bombardamenti alleati delle città italiane e la crescente mancanza di generi di prima necessità e materie prime, demoralizzarono la popolazione: era chiaro che la magg...

    La campagna di Tunisia e le conseguenze

    La caduta di Tunisi, il 13 maggio 1943, cambiò radicalmente la situazione strategica. Ora l'Italia era esposta direttamente all'invasione anglo-americana, e per la Germania divenne imperativo controllare il Paese, diventato un bastione esterno del Reich. Per realizzare i loro piani, i tedeschi dovevano disarmare con la violenza le forze armate italiane, dopo l'atteso armistizio con le forze Alleate. A tale scopo, pianificarono l'Operazione Alarico e quella denominata Konstantin: la prima dedi...

    Lo sbarco in Sicilia accelera la crisi del governo Mussolini

    La notte del 10 luglio 1943 gli Alleati sbarcarono in Sicilia: sebbene ampiamente attesi, dopo un'iniziale resistenza le forze italiane furono travolte e in diversi casi, come ad Augusta - la piazza più fortificata dell'isola - esse si arresero senza nemmeno combattere. Nei primi giorni, sembrava che gli italiani potessero difendere l'isola, ma ben presto divenne chiaro che la Sicilia sarebbe stata persa. Il 16 luglio, Giuseppe Bastianini andò a Palazzo Venezia, sede del Governo, per mostrare...

    La notte del Gran Consiglio

    Alle 17:00 del 24 luglio 1943 i 28 membri del Gran consiglio del fascismo si incontrarono attorno a un massiccio tavolo a forma di U nella "Stanza del pappagallo" di Palazzo Venezia. I consiglieri erano tutti in uniforme fascista con sahariana nera. Il posto di Mussolini era un'alta sedia, e il suo tavolo era decorato con un drappo rosso coi fasci. Per la prima volta nella storia del Gran Consiglio, né le guardie del corpo di Mussolini - i Moschettieri del Duce - né un distaccamento dei batta...

    La votazione

    I 28 componenti del Gran Consiglio furono chiamati a votare per appello nominale. La votazione sull'ordine del giorno Grandi si concluse con: 1. 19 voti a favore: Emilio De Bono (quadrumviro), Cesare Maria De Vecchi (quadrumviro), Dino Grandi (presidente della Camera dei fasci e delle corporazioni), Alfredo De Marsico (ministro di grazia e giustizia), Giacomo Acerbo (ministro delle finanze), Carlo Pareschi (ministro dell'agricoltura e delle foreste), Tullio Cianetti (ministro delle corporazio...

    L'arresto di Mussolini

    L'indomani, domenica 25 luglio, Mussolini si recò a Villa Savoia, residenza reale all'interno del grande parco che oggi è Villa Ada(all'epoca residenza privata del sovrano), per un colloquio con il re, che aveva fatto sapere che lo avrebbe ricevuto alle 17; vi si recò accompagnato dal segretario De Cesare, con sotto braccio una cartella che conteneva l'ordine del giorno Grandi, varie carte e la legge di istituzione del Gran Consiglio, secondo cui l'organismo aveva solo carattere consultivo. I...

    Badoglio è nominato nuovo Capo del Governo

    L'indomani (lunedì 26 luglio) la notizia aprì le prime pagine dei quotidiani. Tutti la pubblicarono con caratteri cubitali. Nessun giornale, però, sapeva che cosa ne era stato di Mussolini. L'intera giornata del 26 trascorse senza avvenimenti di rilievo. Solo la mattina del 27, martedì, la stampa diede notizia che il Gran Consiglio, nella notte tra il 24 e il 25, aveva votato l'ordine del giorno di Dino Grandi con la conseguente assunzione dei poteri da parte del re. Badoglio instaurò un gove...

    I tumulti e l'armistizio di Cassibile

    Il 28 luglio a Reggio Emilia i soldati spararono sugli operai delle Officine Reggiane, facendo nove morti. Nello stesso giorno a Bari si contarono nove morti e 40 feriti. In totale, nei soli cinque giorni seguenti al 25 luglio i morti in seguito a interventi di polizia ed esercito furono 83, i feriti 308, gli arrestati 1 500. Nei giorni seguenti il nuovo esecutivo iniziò a prendere contatti con gli alleati per trattare la resa. Poche settimane dopo, il 3 settembre, il governo Badoglio firmò c...

    I tedeschi e Mussolini creano la R.S.I.

    Hitler, appena saputo dell'arresto di Mussolini, aveva incaricato Otto Skorzeny, ex agente del servizio segreto e in quel periodo comandante SS di un corpo speciale di commando, di fare una ricerca per sapere dove fosse nascosto. Skorzeny venne a sapere, per mezzo di un carabiniere, che Mussolini si trovava all'isola di Ponza, ma, mentre si accingeva a elaborare un piano per liberarlo, fu trasferito all'isola della Maddalena. Anche questa volta Skorzeny lo venne a sapere da un carabiniere e p...

    Nel 2013 è stato rinvenuto dal documentarista storico Fabio Toncelli, nel corso delle riprese per il suo documentario Mussolini 25 luglio 1943: la caduta (trasmesso dalla Rai), un presunto verbale manoscritto della seduta, in cui a margine è riportato che sarebbe stato trascritto in un "registro segreto della Corte dei Conti il 4 agosto" successivo...

    Paolo Monelli, Roma 1943, Roma, Migliaresi Editore, I ed. 1945. - II ed. riveduta e accresciuta 1945; III ed. riveduta 1946; IV-V ed. riveduta, 1946; Milano, Mondadori, 1948; Collana Il mondo nuovo...
    Eugen Dollmann, Roma nazista, traduzione di I. Zingarelli, Milano, Longanesi, 1949-1951. - prefazione di Silvio Bertoldi, Collana SuperBur Saggi, Milano, BUR, 2002.
    Eugen Dollmann, La calda estate del 1943, Collana Il salotto di Clio, Firenze, Le Lettere, 2012, ISBN 978-88-6087-369-9.
    Frederick William Deakin, Storia della repubblica di Salò (The Brutal Friendship), Biblioteca di cultura storica n.76, Torino, Einaudi, 1963-1968, p. 826. . 2 voll., Collana Gli struzzi n.10, Einau...
    Wikisource contiene una pagina dedicata a Ordine del giorno Grandi
    Wikiquote contiene citazioni di o su Ordine del giorno Grandi
    • Gli Ebrei A Roma
    • IL Ricatto Di Kappler
    • La Retata
    • La Deportazione
    • IL Silenzio Del Papa
    • Comportamento Vaticano Dopo La Deportazione
    • I Sopravvissuti
    • Cinematografia
    • Bibliografia
    • Voci Correlate

    I primi ebrei si erano insediati a Roma nel II secolo a.C. e la loro consistenza aumentò sensibilmente dopo la prima guerra giudaica condotta dal futuro imperatore Tito(66-70 d.C.). Nel 1555, papa Paolo IV ordinò la reclusione di tutti gli ebrei di Roma in un'area del rione Sant'Angelo, tra l'antico Portico d’Ottavia e la sponda del Tevere. Il luog...

    All'indomani dell'occupazione tedesca di Roma (10 settembre 1943), Herbert Kappler, tenente colonnello delle SS, comandante dell'SD e della Gestapo a Roma, ricevette un messaggio da Heinrich Himmler, ministro dell'interno, comandante delle forze di sicurezza della Germania nazista e teorico della soluzione finale della questione ebraica: "i recenti...

    All'alba di sabato 16 ottobre 1943, giorno festivo per gli ebrei, scelto appositamente per sorprenderne il più possibile, 365 uomini della polizia tedesca, coadiuvati da quattordici ufficiali e sottufficiali, effettuarono il rastrellamento in maniera mirata (grazie al censimento degli ebrei svolto anni prima dal governo Mussolini) degli appartenent...

    I deportati furono trasferiti alla stazione ferroviaria Tiburtina, dove furono caricati su un convoglio composto da 18 carri bestiame. Ad essi si aggiunse spontaneamente Costanza Calò, sfuggita alla retata, ma che non volle abbandonare il marito e i cinque figli catturati. Il convoglio, partito alle 14.05 di lunedì 18 ottobre, giunse al campo di co...

    Il Papa fu messo a conoscenza della razzia dalla principessa Enza Pignatelli, sua ex allieva, che aveva assistito in parte al rastrellamento e subito si era recata in Vaticano chiedendo udienza al Pontefice, che la ricevette immediatamente. Pio XII si mise senza indugio in comunicazione telefonica con il cardinale Segretario di Stato Luigi Maglione...

    Solo il 25-26 ottobre, quando gli ebrei del ghetto erano già giunti ad Auschwitz e la maggioranza di essi era già stata soppressa, vi fu un articolo sull'Osservatore Romano mirante a giustificare il comportamento della Santa Sede, ma il cui contenuto appare quanto mai criptico per i non addetti ai lavori: "L'Augusto Pontefice… non ha desistito un s...

    Il numero complessivo dei deportati di religione ebraica nel periodo dell'occupazione tedesca di Roma fu di 2 091 (1 067 uomini; 743 donne; 281 bambini); di essi, riuscirono a tornare 73 uomini, 28 donne, nessun bambino. Di coloro che furono deportati il 16 ottobre 1943 solo 16 rientrarono in patria (15 uomini e una donna; nessun bambino sotto i 14...

    La Razzia - Roma, 16 ottobre 1943 di Marcello Pezzetti e Liliana Picciotto, regia di Ruggero Gabbai, Italia, 2018, 60', prodotto dalla Fondazione Museo della Shoah di Roma*
    L'oro di Roma, regia di Carlo Lizzani - 1961
    Freaks Out, regia di Gabriele Mainetti (2021)
    Giacomo Debenedetti, 16 ottobre 1943, Roma, 1945.
    Renzo De Felice, Storia degli ebrei italiani sotto il fascismo, Torino, Einaudi, 2005 [1961], ISBN 88-06-17279-4.
    Michael Tagliacozzo, La Comunità di Roma sotto l'incubo della svastica - La grande razzia del 16 ottobre 1943 (PDF), in Gli Ebrei in Italia durante il fascismo, n. 3, Milano, Quaderni del Centro di...
    Fausto Coen, 16 ottobre 1943, Giuntina, Firenze, 1993, ISBN 88-85943-85-3.
    • 16 ottobre 1943, 05:30 – 14:00
    • Gestapo
  3. en.wikipedia.org › wiki › 19431943 - Wikipedia

    1943 ( MCMXLIII) was a common year starting on Friday of the Gregorian calendar, the 1943rd year of the Common Era (CE) and Anno Domini (AD) designations, the 943rd year of the 2nd millennium, the 43rd year of the 20th century, and the 4th year of the 1940s decade. Contents 1 Events 2 Births 3 Deaths 4 Nobel Prizes 5 References Events [ edit]

  4. La campagna d'Italia fu l'insieme delle operazioni militari condotte dagli Alleati in Italia nell'ambito della seconda guerra mondiale, nel periodo che va dal giugno 1943 al maggio 1945; la campagna fu intrapresa prima per sconfiggere l'Italia fascista, la più debole tra le tre maggiori potenze dell'Asse, e poi, dopo la sua resa incondizionata annunciata l'8 settembre 1943, per attirare nella penisola italiana occupata dalle truppe del feldmaresciallo Albert Kesselring altre ...