Yahoo Italia Ricerca nel Web

Risultati di ricerca

  1. Francesco Crispi ( Ribera, 4 ottobre 1818 – Napoli, 11 agosto 1901) è stato un patriota e politico italiano. Figura di spicco del Risorgimento, fu uno degli organizzatori della Rivoluzione siciliana del 1848 e fu l'ideatore e il massimo sostenitore della spedizione dei Mille, alla quale partecipò.

  2. Ultimo aggiornamento. Martedì 17 maggio 2011. Storia della vita di Francesco Crispi, politico italiano. Il grande sogno di una nazione. Leggendo questo profilo biografico puoi conoscere anche la bibliografia, la data in cui Francesco Crispi nacque, l'età e il giorno in cui morì.

  3. Biografia. Nasce a Ribera, nell'agrigentino, il 4 ottobre 1818. Inizia gli studi a Villafranca Sicula, quindi frequenta a Palermo, dal 1828 al 1835, il Seminario greco-albanese. Iscrittosi alla facoltà di giurisprudenza dell'università del capoluogo, consegue la laurea nel 1843.

  4. Crispi, Francesco nell'Enciclopedia Treccani - Treccani - Treccani. Uomo politico italiano (Ribera, Agrigento, 1818 - Napoli 1901). Avvocato e patriota, ebbe un ruolo decisivo nel convincere Garibaldi a compiere la spedizione dei Mille. Proclamata l'Unità d' Italia, abbandonò le posizioni repubblicane, aderendo alla monarchia.

  5. Profession. Lawyer. journalist. Francesco Crispi (4 October 1818 – 11 August 1901) was an Italian patriot and statesman. He was among the main protagonists of the Risorgimento, a close friend and supporter of Giuseppe Mazzini and Giuseppe Garibaldi, and one of the architects of Italian unification in 1860. [1]

    • Himself
  6. CRISPI, Francesco Fausto Fonzi Nato nel piccolo centro siciliano di Ribera, nell'Agrigentino, da Tommaso (di stirpe albanese e originario di Palazzo Adriano), commerciante di grano, e da Giuseppa Genova di Ribera il 4 ott. 1818 (non 1919), iniziò gli studi a Villafranca Sicula nel 1825 e li proseguì nel palermitano Seminario greco-albanese de' Siciliani dal novembre 1828 al 1835.

  7. CRISPI, Francesco. Giuseppe Paladino. Uomo di stato, nato a Ribera (Girgenti) il 4 ottobre 1818 da Tommaso e da Giuseppina Genova, morto a Napoli l'11 agosto 1901. Compiuti i primi studî nel seminario greco-albanese di Palermo, si laureò in giurisprudenza (1837). L'anno dopo sposò Rosa D'Angelo che morì nel 1840.