Yahoo Italia Ricerca nel Web

  1. Circa 4.280.000 risultati di ricerca

  1. it.wikipedia.org › wiki › 14151415 - Wikipedia

    Il 1415 (MCDXV in numeri romani) è un anno del XV secolo . Indice 1 Eventi 2 Nati 3 Morti 4 Calendario 5 Altri progetti Eventi [ modifica | modifica wikitesto] Federico I di Hohenzollern ottiene il principato del Brandeburgo. 14 marzo – Jan Hus si reca al Concilio di Costanza per proporre delle riforme della Chiesa.

    • 2168 (MMCLXVIII)
    • 821 — 822
    • 863 — 864
    • 1415
  2. La battaglia di Ceuta, nel 1415, è stato un conflitto tra il sultanato merinide e il regno del Portogallo. L'evento bellico, che si concluse con la sconfitta del sultanato, segnò l'inizio dell'espansione portoghese, ma anche l'inizio di un periodo di grandi scoperte marittime. Infatti, dalla conquista in poi, le scoperte di nuovi territori furono compiute da avventurieri che partivano da Ceuta.

    • Testimonianze dell'epoca
    • Antefatti
    • IL Campo Di Battaglia E Gli Schieramenti
    • La Battaglia
    • Le Conseguenze
    • Azincourt Oggi
    • Bibliografia
    • Voci Correlate

    La battaglia di Azincourt fu ben documentata da almeno sette fonti dell'epoca, di cui tre testimonianze dirette. Subito dopo la battaglia, Enrico radunò tutti gli araldi al seguito dei due eserciti e assieme decisero che lo scontro sarebbe stato chiamato "battaglia di Azincourt", dal nome della fortificazione più vicina. Due delle principali fonti ...

    Enrico V e Carlo VI

    Enrico V d'Inghilterra salì al trono il 20 marzo 1413, a quasi ventisei anni. Dotato di un profondo senso del dovere e attorniato da un'aura cavalleresca, Enrico era ansioso di farsi onore sul campo di battaglia, onde rinnovare le vittorie ottenute nel secolo precedente da Edoardo III. Asceso al trono, Enrico risolse celermente la questione dei Lollardi e represse una congiura nobiliare contro la sua persona. Il sovrano vide inoltre in una vittoriosa campagna contro la Francia quella soluzion...

    Le trattative

    Quando i negoziati tra i due paesi rivali si interruppero, Enrico invase la Francia. Egli reclamava il trono di Francia, per via della sua discendenza da Enrico III; tuttavia come tutti i suoi predecessori era disposto a rinunciarvi se i francesi avessero riconosciuto le pretese inglesi sull'Aquitania e altre terre, come previsto dal Trattato di Brétigny. Nel 1413, Enrico ottenne un'alleanza con il duca di Borgogna, Giovanni Senza Paura e quindi, forte di questa, nell'agosto 1414 avanzò delle...

    L'invio della spedizione e l'assedio di Harfleur

    La spedizione fu preparata con cura. Era stata predisposta una grande quantità di materiale bellico, raccolto dai provveditori reali, nei magazzini di Londra. Per dichiarare guerra l'Inghilterra aveva bisogno di un grande esercito e di una grande flotta, mentre nel momento in cui Enrico salì al trono aveva a disposizione solo sei navi; dopo due anni ne aveva il doppio, con la costruzione di navi presso i cantieri di Southampton, ma non erano ancora abbastanza per occupare i porti francesi, do...

    Lo schieramento inglese

    Secondo la visione tradizionale, alle prime luci del 25 ottobre, Enrico dispiegò i circa 1 500 uomini d'arme e circa 7 000 arcieri sui 700 metri di campo aperto tra le aree boschive. Esclusi gli arcieri che erano agli ordini del veterano sir Thomas Erpingham, l'esercito fu diviso in tre battaglioni: il destro, guidato dal Duca di York, il sinistro, agli ordini di sir Thomas de Camoys, e quello al centro, comandato da re Enrico in persona. Probabilmente gli inglesi adottarono la loro tipica li...

    Lo schieramento francese

    L'esercito francese comprendeva 10 000 uomini d'arme più 4-5 000 uomini appiedati, inclusi arcieri, balestrieri e portatori di scudi, per un totale di 14-15 000 uomini. Con tutta probabilità, ogni uomo d'arme era accompagnato da un valletto, cioè un servitore armato, aggiungendo potenzialmente quindi altri circa 10 000 uomini,anche se alcuni storici li omettono dal conteggio. I francesi erano organizzati in due principali battaglioni, uno in prima linea e uno dietro, formati da uomini d'arme...

    Il terreno di scontro

    L'esatta posizione del campo di battaglia non è nota. Tradizionalmente si ritiene essere la striscia di terra presente ancora oggi tra i boschi di Tramecourt e Azincourt, presso l'odierna cittadina omonima. Tuttavia, la carenza di prove archeologiche ha portato a ipotizzare che lo scontro armato sia avvenuto in realtà a ovest di Azincourt stesso.Nel 2019, anche lo storico Micheal Livingston parlò in un articolo di un possibile sito a ovest di Azincourt, basandosi su una revisione delle fonti...

    Le manovre iniziali

    La mattina del 25 ottobre, i francesi attendevano ancora l'arrivo di rinforzi. Il Duca del Brabante con 2 000 uomini, il Duca d'Angiò con 600 uomini e il Duca di Bretagna con 6 000 uomini, secondo Monstrelet,erano tutti in marcia per raggiungere il luogo della battaglia. Per tre ore dopo l'alba non vi fu alcuno scontro. I testi militari dell'epoca riportano: "ovunque e ogni qualvolta i soldati appiedati marciavano contro il nemico faccia a faccia, coloro che marciavano [indietro] perdevano e...

    L'attacco della cavalleria francese

    Nonostante la disorganizzazione e la mancanza di uomini, la cavalleria attaccò gli arcieri inglesi con esito disastroso. Non riuscirono ad aggirarli a causa dei boschi circostanti e non poterono superare i pali conficcati nel terreno. John Keegan afferma che in questa fase le frecce ferivano solo i cavalli, le cui protezioni erano presenti esclusivamente sulla testa mentre gli uomini montati erano molto più protetti. I cavalli sarebbero diventati pericolosi per i cavalieri una volta imbizzarr...

    L'assalto principale dei francesi

    Le armature degli uomini d'arme francesi a piedi permise loro di avanzare e coprire il chilometro circa che li separava dalle linee inglesi sotto ciò che il monaco descrisse come "una terrificante grandinata di frecce". Un'armatura completa infatti era considerata sufficiente, tanto che in generale gli scudi non erano neppure usati, anche se le fonti della Borgogna distinguono tra francesi con lo scudo e francesi senza, mentre lo storico Rogers suggerisce che i soldati in prima linea potesser...

    I francesi subirono una sconfitta catastrofica e complessivamente circa 6 000 di loro giacquero morti sul campo di battaglia. Tra di essi, vi erano tra i 90 e i 120 nobili e banneret, inclusi tre duchi (Giovanni I d'Alençon, Edoardo III di Bar e Antonio del Brabante), nove conti, un visconte e persino un arcivescovo. La Francia perse anche il suo c...

    La cittadina di Azincourt è situata a 75 km a sud-est di Calais a lato della strada D928. Il museo della battaglia è nel municipio del paese e contiene alcuni contributi audio-visivi; sono inoltre esposte alcune repliche di armature dell'epoca. A 4,5 km dal paese si trova quello che secondo la tradizione è il sito dello scontro, segnalato da un mon...

    (EN) Juliet Barker, Agincourt: The King, the Campaign, the Battle, rivista e aggiornata, Londra, Abacus, 2015 [2005], ISBN 978-0-349-11918-2.
    (EN) Matthew Bennett, The Development of Battle Tactics in the Hundred Years War (PDF), in Arms, Armies and Fortifications in the Hundred Years War, a curi di Anne Curry e Michael L. Hughes, Woodbr...
    Paolo Cau, Battaglie, Giunti, 2006, ISBN 88-09-04459-2.
    Bernard Cornwell, L'arciere di Azincourt, Longanesi, 2010, ISBN 978-88-304-2714-3.
    • 25 ottobre 1415
  3. en.wikipedia.org › wiki › 14151415 - Wikipedia

    Year 1415 ( MCDXV) was a common year starting on Tuesday (link will display the full calendar) of the Julian calendar . Contents 1 Events 1.1 January–December 1.2 Date unknown 2 Births 3 Deaths 4 References Events [ edit] January–December [ edit] April 30 – Frederick I becomes Elector of Brandenburg.

  4. Filippa di Lancaster, o Filippa d'Inghilterra ( Castello di Leicester, 31 marzo 1360 – Odivelas, 19 luglio 1415 ), è stata una nobile inglese, principessa della famiglia dei Plantageneti, che fu regina consorte del Portogallo, dal 1387 alla sua morte.

  5. it.wikipedia.org › wiki › 14121412 - Wikipedia

    1412 Il 1412 (MCDXII in numeri romani) è un anno bisestile del XV secolo . Indice 1 Eventi 2 Nati 3 Morti 4 Calendario 5 Altri progetti Eventi [ modifica | modifica wikitesto] 16 maggio: colpo di Stato a Milano.

  6. 4 luglio 1415 (8 anni e 216 giorni) Cardinali creati: vedi Concistori di papa Gregorio XII: Predecessore: papa Innocenzo VII: Successore: papa Martino V Nome: Angelo Correr Nascita: Venezia, 1335 circa Ordinazione sacerdotale: in data sconosciuta Nomina a vescovo: 15 ottobre 1380: Consacrazione a vescovo: in data sconosciuta Elevazione a patriarca