Yahoo Italia Ricerca nel Web

  1. Circa 126.000 risultati di ricerca

  1. Sidonia di Poděbrady ( 14 novembre 1449 – Tharandt, 1º febbraio 1510) fu una figlia di Giorgio di Boemia e della sua prima moglie, Cunegonda di Sternberg. Suo padre era Re di Boemia ed essa era la sorella gemella di Caterina, moglie di Mattia Corvino d'Ungheria . Indice 1 Biografia 1.1 Infanzia e famiglia natale 1.2 Vita matura 2 Discendenza 3 Note

  2. Sidonia di Poděbrady fu una figlia di Giorgio di Boemia e della sua prima moglie, Cunegonda di Sternberg. Suo padre era Re di Boemia ed essa era la sorella gemella di Caterina, moglie di Mattia Corvino d'Ungheria.

  3. Maria Sidonia di Sassonia nacque nel 1834, suo padre Giovanni non era ancora re della Sassonia (infatti divenne re nel 1854). Il suo nome rende omaggio alla sua lontana antenata, la principessa Sidonia di Boemia. Sidonia era la sorella minore di re Alberto di Sassonia e anche la cugina di primo grado di Francesco Giuseppe I d'Austria.

    • Contesto Storico
    • Biografia
    • La Successione Al Trono Di Boemia
    • Matrimoni E Discendenza
    • Collegamenti Esterni

    Al principio del XV secolo in Boemia operava un sacerdote, Jan Hus, che ispirato dagli scritti del teologo inglese John Wyclif predicava il ritorno della Chiesa alla purezza delle origini. Dilagava in Europa l'indignazione non meno che il dissenso verso la corruzione e la condotta sregolata del clero; sensazioni che avrebbero portato circa un secol...

    Giovinezza

    Giorgio era figlio di Vittorino di Podiebrad e di Anna di Wartenberg; egli iniziò la sua carriera nell'amministrazione come prefetto della regione di Mladá Boleslav. Riuscì ad entrare nell'organismo di governo della Boemia e nel 1448, in seguito ad un tentativo cattolico di annullare i Compactata da lui sventato, prese il posto di governatore del regno fino alla salita al trono di Ladislao, nel 1453. Tuttavia Ladislao venne a morte nel 1457, senza lasciare eredi. A questo punto gli ordini del...

    Il regno

    L'investitura di Giorgio comportò il giuramento di fedeltà di quest'ultimo alla Chiesa e al papa Pio II, il quale vide nel nuovo sovrano un'opportunità per riportare la Boemia sotto l'unica vera religione. Ma Giorgio non considerava l'utraquismo un'eresia e quando nel 1462 chiese al Papa la riconferma dei Compactata, questi rispose con un secco rifiuto. La situazione si aggravò con il successore di Pio II, papa Paolo II, il quale invitò Giorgio a presentarsi a Roma entro 180 giorni, pena la s...

    Mattia restò insediato in Boemia fino all'anno della sua morte, avvenuta nel 1490, nonostante che nel 1471 fosse stato eletto legittimo sovrano Ladislao, appartenente alla dinastia lituano-polacca degli Jagelloni. La Boemia rimarrà fino al 1526sotto la guida polacca, anno in cui si insedierà sul trono, per poi rimanerci fino al 1918, una delle più ...

    Nel 1441 Giorgio sposò Cunegonda di Sternberg, che morì nel 1449 nel dare alla luce le ultime due figlie; Giorgio e Cunegonda ebbero sei figli: 1. Boček(1442–1496), diseredato perché mentalmente inabile; 2. Vittorio (1443–1500), dal 1459 Principe imperiale, duca di Münsterberg e di Troppau, conte di Glatz; 3. Barbara (1446–1474), che sposò in prime...

    Giorgio di Podĕbrady, in Dizionario di storia, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 2010.
    Giórgio (re di Boemia), su sapere.it, De Agostini.
    (EN) Giorgio di Boemia, su Enciclopedia Britannica, Encyclopædia Britannica, Inc.
    (EN) Opere di Giorgio di Boemia, su Open Library, Internet Archive.
  4. it.wikipedia.org › wiki › BoemiaBoemia - Wikipedia

    • Geografia
    • Storia
    • Arte
    • Letteratura Antica
    • Voci Correlate
    • Altri Progetti
    • Collegamenti Esterni

    La Boemia è una regione nettamente delimitata in tutte le direzioni dalle montagne del quadrilatero boemo: la Selva Boema (Šumava, ted. Böhmerwald) la divide a sudovest dalla Baviera; i Monti Metalliferi (Krušné Hory, ted. Erzgebirge) la separano a nordovest dalla Sassonia; i Sudeti (ceco e polacco Sudety, ted. Sudeten) segnano il confine con la Po...

    Alcuni storici di epoca romana fanno un chiaro riferimento a questa regione riferendosi ad essa con il nome di Boiohaemum (ovvero la terra dei Boi). Poiché gran parte del territorio boemo era teatro delle Invasioni barbariche soprattutto da parte delle tribù dei Germani e degli Slavi, la parte occidentale della Boemia venne fatta oggetto di conquis...

    Dopo l'XI secolo comparvero le prime evidenze di uno stile artistico di tipo boemo. In esso confluiscono vari aspetti esterni e se elementi sassoni si evidenziarono nel castello di Praga, nella chiesa di San Giorgio della stessa città la struttura mostrò contributi di marca lombarda. In questo secolo si diffuse la miniatura nata da un compromesso s...

    Se le terre ceche rappresentano la culla delle lettere slave, dato che ospitarono la missione di Cirillo e Metodio, in Boemia si ebbero le prime manifestazioni in lingua slava nazionale frutto dell'evoluzione di quella paleoslava. Già nel XII secolo apparve il San Venceslao, una preghiera lirica dedicata al protettore della Boemia e dalla metà del ...

    Wikimedia Commons contiene immagini o altri file su Boemia
    Wikivoyage contiene informazioni turistiche su Boemia
    Boemia, in Dizionario di storia, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 2010.
    (EN) Boemia, su Enciclopedia Britannica, Encyclopædia Britannica, Inc.
    (EN) Boemia, in Catholic Encyclopedia, Robert Appleton Company.
  5. Egli era il secondo figlio di Alberto, duca di Sassonia e di sua moglie Sidonia di Poděbrady, principessa di Boemia. Alla morte del padre (1500), suo fratello maggiore, Giorgio, assunse la reggenza del ducato ed Enrico divenne governatore ereditario di Frisia . L'occupazione sassone della Frisia, comunque, era costellata da una serie di rivolte.

  6. it.wikipedia.org › wiki › SidonioSidonio - Wikipedia

    Sidonie è un personaggio del romanzo di Jacqueline Carey Il trono e la stirpe. Sidonie è un personaggio del film del 1985 L'estate prossima, diretto da Nadine Trintignant. Sidonie Rougon è un personaggio del ciclo di romanzi I Rougon-Macquart, storia naturale e sociale di una famiglia sotto il Secondo Impero, scritto da Émile Zola.