Yahoo Italia Ricerca nel Web

  1. Circa 4.720.000 risultati di ricerca

  1. it.wikipedia.org › wiki › 19451945 - Wikipedia

    Il 1945 è un anno del XX secolo. 1945 negli altri calendari Calendario gregoriano 1945 Ab Urbe condita 2698 Calendario armeno 1393 — 1394 Calendario bengalese 1351 — 1352 Calendario berbero 2895 Calendario bizantino 7453 — 7454 Calendario buddhista 2489 Calendario cinese 4641 — 4642 Calendario copto 1661 — 1662 Calendario ebraico 5704 — 5705 Calendario etiopico 1937 — 1938 Calendario induista Vikram Samvat Shaka Samvat Kali Yuga 2000 — 2001 1867 — 1868 5046 ...

    • 2698 (MMDCXCVIII)
    • 1351 — 1352
    • 1393 — 1394
    • 1945
  2. La presa di Berlino sulla prima pagina di un quotidiano del 7 luglio 1945. 1º luglio - Il territorio tedesco è diviso in quattro zone d'occupazione, assegnate a Stati Uniti, Gran Bretagna, URSS e Francia. 3 luglio - I russi iniziano ad evacuare la Polonia. 6-7 luglio - Massacro di Schio. 8 luglio - La Norvegia dichiara guerra al Giappone.

    • Le Origini
    • IL Regno Del Sud E La Repubblica Sociale Italiana
    • La Resistenza Partigiana
    • La Guerra Al Nemico Interno
    • Violenze Postbelliche
    • IL Dibattito storiografico
    • Bibliografia
    • Altri Progetti
    • Collegamenti Esterni

    Il 25 luglio 1943: la caduta del fascismo

    Dopo la vittoria conseguita nella campagna del Nordafrica, gli Alleati diedero avvio alla Campagna d'Italia: tra l'11 e il 12 giugno del 1943 Lampedusa e Pantelleria furono i primi territori italiani ad essere conquistati, il 10 luglio iniziò lo sbarco in Sicilia, mentre il 19 luglio Roma fu bombardataper la prima volta. La minaccia dell'invasione del territorio nazionale, la convinzione dell'inevitabilità della sconfitta, l'incapacità di Mussolini di «sganciarsi dalla Germania», insieme alla...

    I quarantacinque giorni

    La notizia delle dimissioni di Mussolini venne vissuta da una parte degli italiani, prostrati dal conflitto, come prova della sua prossima conclusione: si ebbero manifestazioni di giubilo, ma anche di violenza, con la distruzione di beni e proprietà del PNF e delle organizzazioni di partito, la rimozione ed il danneggiamento di simboli e monumenti legati al fascismo. Tuttavia, le speranze riposte nella pace svanirono ben presto, in seguito al proclama con cui Badoglio annunciava: «La guerra c...

    L'8 settembre 1943: l'armistizio e il crollo dello Stato

    Nelle settimane successive alla caduta di Mussolini, mentre l'Italia continuava la guerra accanto alla Germania, il nuovo governo ricercò con una certa confusione di far uscire il Paese dal conflitto: il 3 settembre firmò l'armistizio di Cassibile, imposto dalle Potenze Alleate, e ne diede inaspettatamente comunicazione con un messaggio radiofonico letto dal maresciallo Badoglio la sera dell'8 settembre. Più rapidamente di quanto accadde il 25 luglio, malgrado l'iniziale entusiasmo con cui la...

    La situazione politica del Regno e l'AMGOT

    A seguito della divulgazione pubblica dell'armistizio e degli eventi conseguenti, l'Italia si trovò divisa in più entità politico-territoriali. Il governo Badoglio, presieduto dal Re, si trovò ad esercitare la propria autorità solo su una parte del territorio del Regno d'Italia, corrispondente principalmente alle province di Brindisi e Taranto ed alla Sardegna. Solo progressivamente i territori italiani via via conquistati dagli angloamericani passarono sotto la giurisdizione regia: per quest...

    La Repubblica Sociale Italiana

    A seguito della caduta di Mussolini del 25 luglio 1943, al suo arresto ed allo scioglimento del Partito Nazionale Fascista, avvenuto due giorni dopo, alcuni alti gerarchi si rifugiarono in Germania. Fra costoro Roberto Farinacci, Renato Ricci e Alessandro Pavolini. Anche la famiglia di Mussolini fu messa al sicuro in Germania. Fin da quel momento la dirigenza politica e militare del Terzo Reich aveva iniziato a progettare un possibile rovesciamento del governo regio e l'instaurazione di uno s...

    Relazioni tra Regno e RSI

    Il conflitto civile combattuto tra fascisti e partigiani raramente coinvolse in scontri diretti le forze armate di RSI e Regno del Sud. I due Stati italiani in linea di massima evitarono perfino di schierare i propri reparti al fronte davanti a reparti dell'altro. In alcuni casi tuttavia soldati italiani si trovarono dinnanzi altri italiani: il Gruppo Battaglioni Forlì della RSI inquadrato nella 278ª Divisione tedesca ebbe di fronte i marò del Gruppo di Combattimento ''Folgore'' del Regio Ese...

    I primi nuclei del movimento partigiano si costituirono attorno a Boves (Piemonte) e a Bosco Martese (Abruzzo). Altri gruppi, prevalentemente comunisti e collegati con i partigiani jugoslavi, nacquero o si rafforzarono in Venezia Giulia. Altri ancora si formarono attorno ai soldati alleati, iugoslavi e sovietici prigionieri di guerra, rilasciati o ...

    Tra i fatti di sangue più significativi accaduti nella fase immediatamente successiva alla costituzione della RSI vi fu l'uccisione del federale ferrarese Igino Ghisellini, avvenuta il 14 novembre 1943. Durante il Congresso di Verona del Partito Fascista Repubblicano la notizia che il federale di Ferrara fosse stato ucciso provocò una reazione squa...

    Alcuni storici che si sono occupati del fenomeno della guerra civile in Italia hanno preso in considerazione anche i fenomeni di violenze postbelliche, collocando il termine della guerra civile oltre la fine ufficiale della Seconda guerra mondiale in Europa. Pertanto, per costoro, non è facile identificare una vera e propria data finale del fenomen...

    Nel biennio 1943-1945, la natura di guerra civile del conflitto combattuto tra fascisti e antifascisti era riconosciuta in entrambi gli schieramenti (in campo antifascista soprattutto tra gli azionisti), ma dal dopoguerra la definizione di "guerra civile" fu gradualmente respinta dalla cultura antifascista, cosicché cadde quasi completamente in dis...

    Giano Accame, La morte dei fascisti, pref. di Giorgio Galli, Mursia, 2010, ISBN 9788842545064
    Massimo Bontempelli, La Resistenza ItalianaCUEC, 2006
    Ermanno Gorrieri, La Repubblica di Montefiorino. Per una storia della Resistenza in Emilia, Il Mulino, Bologna 1966
    Indro Montanelli, Mario Cervi, L'Italia della guerra civile, Rizzoli, 1983,
    Wikiquote contiene citazioni di o su guerra civile in Italia
    Wikimedia Commons contiene immagini o altri file su guerra civile in Italia

    Giovanni Contini, Memorie dalla guerra civile, in L'Italia e le sue Regioni, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 2015.

  3. en.wikipedia.org › wiki › 19451945 - Wikipedia

    The 1945 United Kingdom general election is held, though some constituencies delay their polls for local holiday reasons. Counting of votes and declaration of results are delayed until July 26 to allow for voting by the large number of service personnel still overseas.

    • Storia
    • L'istituzione Della Festa Nazionale
    • Voci Correlate
    • Altri Progetti

    Il 25 aprile 1945 è il giorno in cui il Comitato di Liberazione Nazionale Alta Italia (CLNAI) – il cui comando aveva sede a Milano ed era presieduto da Alfredo Pizzoni, Luigi Longo, Emilio Sereni, Sandro Pertini e Leo Valiani (presenti tra gli altri il presidente designato Rodolfo Morandi, Giustino Arpesani e Achille Marazza) – proclamò l'insurrezi...

    Su proposta del presidente del Consiglio Alcide De Gasperi, il Re Umberto II, allora principe e luogotenente del Regno d'Italia, il 22 aprile 1946 emanò il decreto legislativo luogotenenziale n. 185 "Disposizioni in materia di ricorrenze festive"che all'articolo 1 recita: La ricorrenza venne celebrata anche negli anni successivi, ma solo il 27 magg...

    Wikiquote contiene citazioni sull'anniversario della liberazione d'Italia
    Wikimedia Commons contiene immagini o altri file sull'anniversario della liberazione d'Italia
  4. Il Giorno della Memoria è una ricorrenza internazionale, celebrata il 27 gennaio di ogni anno come giornata per commemorare le vittime dell'Olocausto. È stato così designato dalla risoluzione 60/7 dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite del 1º novembre 2005 durante la 42ª riunione plenaria. La risoluzione fu preceduta da una sessione speciale tenuta il 24 gennaio 2005 durante la quale l'Assemblea generale delle Nazioni Unite celebrò il sessantesimo anniversario della ...

  5. View history 1945 ( MCMXLV ) was a common year starting on Monday of the Gregorian calendar, the 1945th year of the Common Era (CE) and Anno Domini (AD) designations, the 945th year of the 2nd millennium, the 45th year of the 20th century, and the 6th year of the 1940s decade.