Yahoo Italia Ricerca nel Web

Risultati di ricerca

  1. Bernardo Provenzano, detto Binnu u tratturi (Bernardo il trattore) per la violenza con cui eliminava i suoi nemici, Zu Binnu (Zio Bernardo), u ragioniere (il ragioniere) e u porcu (il maiale) (Corleone, 31 gennaio 1933 – Milano, 13 luglio 2016), è stato un mafioso italiano, membro di Cosa nostra e considerato il capo dei capi dell ...

  2. 13 lug 2016 · Rispettato, temuto, ma anche amato, Bernardo Provenzano è il boss di Cosa nostra protagonista della stagione stragista che ha cambiato irrimediabilmente la storia di questo Paese. Un “cervello fino”, come può essere fine e affiliato l'acume di un contadino che ha patito molta fame.

  3. 13 lug 2016 · L'arresto di Bernardo Provenzano. Gli ultimi anni di vita. Fotografie e immagini. Commenti. Ritenuto uno dei capi di Cosa nostra (la mafia siciliana), succeduto a Totò Riina negli anni '90, Bernardo Provenzano nasce a Corleone il 31 gennaio 1933.

  4. Bernardo Provenzano (Italian pronunciation: [berˈnardo provenˈtsaːno]; 31 January 1933 – 13 July 2016) was an Italian mobster and chief of the Sicilian Mafia clan known as the Corleonesi, a Mafia faction that originated in the town of Corleone, and de facto the boss of bosses ("il capo dei capi").

    • Deceased, (imprisoned from 2006)
  5. 11 apr 2006 · Maglione, jeans e scarponcini: era vestito così Bernardo Provenzano nel momento in cui la Polizia di Stato l'ha arrestato nelle campagne di Corleone. Latitante da più di 40 anni è stato è stato catturato stamattina alle 11.15 dagli uomini della Direzione centrale anticrim

  6. 13 lug 2016 · Si è spento all’età di 83 anni Bernardo Provenzano, conosciuto anche come "Binnu" o "La primula rossa", morto all'ospedale San Paolo di Milano dopo anni di reclusione nel carcere di Parma e poi...

  7. 11 apr 2006 · Chi è Bernardo Provenzano. Un uomo senza volto, ricercato dal 9 maggio 1963 da tutte le forze dell'ordine, un vero e proprio professionista della clandestinità. Aveva iniziato la sua carriera criminale nelle file di Cosa Nostra come braccio destro del boss di Corleone Luciano Liggio.

  1. Le persone cercano anche