Yahoo Italia Ricerca nel Web

Risultati di ricerca

  1. it.wikipedia.org › wiki › Bona_SforzaBona Sforza - Wikipedia

    Bona Sforza d'Aragona (Vigevano, 2 febbraio 1494 – Bari, 19 novembre 1557) è stata regina consorte di Polonia e granduchessa consorte di Lituania dal 1518 fino al 1548 e duchessa sovrana di Bari e principessa di Rossano dal 1524 fino alla sua morte.

  2. ISTITUTO UNIVERSITARIO BONA SFORZA® è un marchio registrato di ITALICAMPUS s.a.s. Istituto riconosciuto con Decreto Ministeriale del 23.11.2021, pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 17.01.2022 Ente Gestore ItaliCampus s.a.s. | sede legale ed operativa Viale Japigia,188 | 70126 Bari (BA) | P.Iva e CF: 02608410201

  3. en.wikipedia.org › wiki › Bona_SforzaBona Sforza - Wikipedia

    Bona Sforza d'Aragona (2 February 1494 – 19 November 1557) was Queen of Poland and Grand Duchess of Lithuania as the second wife of Sigismund the Old, and Duchess of Bari and Rossano by her own right. She was a surviving member of the powerful House of Sforza, which had ruled the Duchy of Milan since 1447.

  4. BONA Sforza, regina di Polonia. Mattia Loret. Ettore Verga. Nacque nel 1493 dal duca di Milano Gian Galeazzo Sforza e da Isabella d'Aragona. Trasferitasi la madre, dopo lo sfacelo del dominio sforzesco, nel ducato di Bari cedutole da Ludovico il Moro, visse a Bari e a Napoli, fra gli splendori di quella corte. L'ambizione materna pensò presto ...

  5. BONA Sforza, regina di Polonia. Figlia di Gian Galeazzo Sforza, duca di Milano, e di Isabella d'Aragona, figlia del re di Napoli Alfonso II, nacque il 2 febbr. 1494 nel castello di Vigevano. Passò l'infanzia a Pavia ed a Milano, negli anni infelici delle invasioni francesi, per di più funestati da numerosi lutti familiari, fra cui la morte ...

  6. Bona Sforza e Sigismondo I seppero creare un clima culturalmente fertile nel Granducato, capace di stimolare il pensiero autoctono e le attività intellettuali: basti pensare a Niccolò Copernico, che proprio in quel periodo si dedica allo studio del sapere astronomico e all’elaborazione della sua opera rivoluzionaria (De rivolutionibus orbium coelestium, 1543).

  7. mausoleo di Bona Sforza. L’alterazione più notevole avvenuta nella Basilica nel XVI secolo fu l’inserimento nell’abside centrale della chiesa superiore del mausoleo di Bona Sforza (1494-1557). Nata a Vigevano nel 1494, ed educata nel castello di Bari, Bona divenne nel 1517 regina di Polonia, moglie del re Sigismondo I il Vecchio.