Yahoo Italia Ricerca nel Web

Risultati di ricerca

  1. Carlo Federico di Sassonia-Weimar-Eisenach ( Weimar, 2 febbraio 1783 – Weimar, 8 luglio 1853) è stato granduca di Sassonia-Weimar-Eisenach dal 1828 sino alla sua morte. Indice 1 Biografia 2 Matrimonio e discendenza 3 Ascendenza 4 Onorificenze 5 Bibliografia 6 Altri progetti Biografia

  2. Carlo Alessandro Augusto Giovanni di Sassonia-Weimar-Eisenach ( Weimar, 24 giugno 1818 – Weimar, 5 gennaio 1901) è stato granduca di Sassonia-Weimar-Eisenach dal 1853 fino alla sua morte. Indice 1 Biografia 2 Matrimonio e figli 3 Ascendenza 4 Opere 4.1 Pubblicazioni 4.2 Corrispondenza 5 Onorificenze 5.1 Posizioni militari onorarie 6 Bibliografia

  3. Il matrimonio di Carlo Federico con la granduchessa russa Maria Pavlovna nel 1804, sorella dello zar Alessandro I, sancì anche le sorti del ducato al Congresso di Vienna nel 1815 quando, su suggerimento dello stesso Zar, il ducato venne elevato a granducato con 1700 km² di estensione.

    • tedesco
    • Weimar
    • Grossherzogtum Sachsen-Weimar-Eisenach
    • tedesco
  4. 5 giorni fa · Carlo Federico di Sassonia-Weimar-Eisenach (Weimar, 2 febbraio 1783 – Weimar, 8 luglio 1853) è stato granduca di Sassonia-Weimar-Eisenach dal 1828 sino alla sua morte.

  5. Karel Frederik (Weimar, 22 febbraio 1783 - Là, 8 luglio 1853) era da 1828 fino al 1853 Granduca di Sassonia-Weimar-Eisenach. Era il figlio del Granduca Charles August e la Principessa Luisa d'Assia-Darmstadt.

  6. Carlo Alessandro granduca di Sassonia-Weimar-Eisenach nell'Enciclopedia Treccani - Treccani - Treccani. Figlio (Weimar 1818 - ivi 1901) di Carlo Federico e di Maria Pavlovna di Russia, successe al padre nel 1852, continuandone la linea politica moderata.

  7. Sassonia-Weimar-Eisenach Antico granducato della Germania. I duchi di Sassonia-Weimar (della casa di Wettin) risalgono a Giovanni Guglielmo (m. nel 1573) e a suo figlio Giovanni (m. nel 1605). Fondatore della linea fu il figlio di quest’ultimo, Guglielmo (1598-1662), duca di Sassonia-Weimar, che nel 1644 ereditò Eisenach.