Yahoo Italia Ricerca nel Web

  1. Circa 4.070.000.000 risultati di ricerca

  1. Carlo V d'Asburgo (Gand, 24 febbraio 1500 – Cuacos de Yuste, 21 settembre 1558) è stato imperatore del Sacro Romano Impero Germanico e arciduca d'Austria dal 1519, re di Spagna (Castiglia e Aragona) dal 1516, e principe sovrano dei Paesi Bassi come duca di Borgogna dal 1506.

    • Carlo V Riassunto
    • L’Impero Di Carlo Quinto D’Asburgo
    • La Guerra in Italia Tra Carlo D’Asburgo E Francesco I
    • La Ripresa Della Guerra E La Definitiva rinuncia Francese Ai Territori Italiani
    • Carlo V E La Riforma Protestante
    • Carlo V E La Minaccia Turca
    • L’Abdicazione Di Carlo V E La Divisione Dell’Impero

    Carlo V d’Asburgo nacque il 24 febbraio 1500 a Gand (nell’attuale Belgio) da Filippo il Bello e Giovanna la Pazza. Il nonno paterno era Massimiliano I d’Asburgo, imperatore del Sacro romano impero; il nonno materno era Ferdinando II d’Aragona (detto Ferdinando il Cattolico), re di Spagna. Nel 1506 Carlo d’Asburgo ereditò dal padre (Filippo il Bello...

    Carlo V si proponeva di restaurare l’autorità imperiale sull’Europa. Il suo progetto però era destinato a fallire, perché c’erano reali motivi di debolezza. In primo luogo i suoi possessi, troppo dispersi, mancavano di coesione, non solamente perché lingua, costumi e privilegi erano diversi, ma anche per l’effettiva distanza che li separava gli uni...

    In base al Trattato di Noyn(1516) alla Spagna era stato attribuito il Regno di Napoli e di Sicilia e ai Francesi il Ducato di Milano. Ma il Ducato di Milano controllava i porti liguri – Genova in particolare – che mettevano in comunicazione la penisola iberica e la Pianura padana. Se per Carlo V era vitale il controllo di questo corridoio strategic...

    Nel 1535 morì Francesco II Sforza e Milano passò agli Spagnoli. Si riaccese la lotta con la Francia, che ne uscì sconfitta anche per l’intervento, a fianco dell’imperatore, del re d’Inghilterra Enrico VIII. Il re di Francia riuscì comunque a firmare una pace favorevole a Crépynel 1544: Milano alla Spagna, Savoia e parte del Piemonte alla Francia. N...

    Carlo V dovette da subito scontrarsi con la difficile questione della Riforma protestante, in Germania. La Riforma si era trasformata da movimento di contestazione religiosa in movimento di contestazione sociale e politica. I principi tedeschi aderirono infatti alla Riforma per contrastare i progetti di accentramento politico dell’imperatore. Malgr...

    Una delle insidie all’egemonia di Carlo V fu rappresentata dall’espansione degli Ottomani. Questi con Solimano raggiunsero il cuore dell’Europa: occuparono quasi tutta l’Ungheria entrata a far parte dei domini asburgici, ed assediarono Vienna. L’imperatore reagì conquistando nel 1535 Tunisi, ma poi le flotte cristiane vennero sconfitte.

    Nel 1556, dopo aver visto fallire tutti i suoi ideali, Carlo V abdicò. Affidò la corona d’Austria al fratello Ferdinando I e la corona di Spagna con tutti i suoi domini al figlio Filippo II. Si ritirò poi in convento in Estremadura. Morì il 21 settembre 1558.

    • Carlo V D’Asburgo, Un Predestinato
    • Le Corone Di Carlo V Di Spagna
    • Francesco I Di Francia IL Grande Rivale Di Carlo V
    • Carlo V E Francesco Per IL Predominio dell’Italia
    • IL Sacco Di Roma: La Punizione Di Carlo V Per IL Voltafaccia Papale
    • Carlo V Imperatore Del Sacro Romano Impero
    • La Successione Del Ducato Di Savoia riaccende Le Ostilità
    • Carlo V Abdicazione
    • Carlo V E La Questione Luterana

    “Sul mio regno non tramonta mai il Sole” Con queste parole Carlo d’Asburgo(1500-1558) si compiaceva della vastità delle terre poste sotto il suo dominio: dall’Europa occidentale, centrale e meridionale alle colonie spagnole nelle Americhe e in Asia. Discendente dai due rami più potenti ed illustri della nobiltà europea, gli Asburgoper via paterna e...

    A soli sedici anni sedette sul trono di Spagna e ad appena diciannove concorse per la successione imperiale dopo la morte del nonno Massimiliano I; i suoi avversari erano il corpulento re d’Inghilterra Enrico VIII e l’astuto Francesco Idi Francia. La dignità imperiale veniva concessa mediante il voto di sette principi elettori tedeschi: i vescovi d...

    La smisurata grandezza dei suoi domini comportò l’annullamento della consueta distinzione tra politica interna e politica estera e il timore degli altri sovrani europei di essere accerchiati e risucchiati portò Carlo V ad una costante situazione di belligeranza. Particolarmente ostica fu la rivalità con la Francia di Francesco I, il quale manovrò p...

    La guerra tra i due sovrani si accese nell’estate 1521, quando Francesco I, approfittando della rivolta castigliana dei comuneros, cercò senza successo di occupare la Navarra e attuò scorrerie nelle Fiandre; la risposta di Carlo V fu prorompente: assicuratosi l’appoggio di Enrico VIII d’Inghilterra e di papa Adriano VI, occupò Milano consegnandola ...

    Tuttavia l’impegno militare francese, affiancato dal mal organizzato esercito della Lega, non seppe far fronte alla pronta risposta di Carlo, il cui esercito di spagnoli e lanzichenecchi (mercenari di fanteria tedeschi) prese d’assalto lo Stato Pontificio e come punizione per il voltafaccia filofrancese del papa, mise a ferro e fuoco la città etern...

    Pochi mesi dopo l’imperatore convocò un congresso a Bologna, dove convennero i principi italiani e il papa, per sancire l’assetto politico della penisola, ormai saldamente controllata da Carlo V, il quale il 24 febbraio (che era anche il suo giorno di nascita) 1530 ottenne nella Basilica di San Petronio a Bologna, la solenne incoronazione papale a ...

    L’astio tra Francia e Impero riprese con il problema della successione del ducato di Savoia, dove Francesco I intendeva far valere i suoi diritti in quanto figlio di una principessa sabauda. La Francia arrivò addirittura a stringere un trattato di alleanza con il sultano Solimano I, il quale minacciava via terra gli stati asburgici e per mare i dom...

    Nel 1556 si ritirò a vita privata, dividendo i suoi possedimenti tra il figlio Filippo II, al quale andarono tutti i territori spagnoli con le appendici americane e i domini in Italia e nei Paesi Bassi, e il fratello Ferdinando Iche ebbe i territori ereditari degli Asburgo in Austria, i regni di Boemia e Ungheria, e i domini imperiali.

    Una grana a cui Carlo dovette far fronte in Germania fu l’improvvisa esplosione e diffusione della Riforma ecclesiastica del teologo Martin Lutero. Fermamente contrario alle istanze riformatrici, Carlo manifestò la sua ostilità durante la Dieta di Worms (1521) che si concluse con la messa al bando di Lutero e delle sue dottrine nei territori imperi...

  2. Carlo V d'Asburgo - Vita e imprese Nell' Umanesimo e nel Rinascimento l'Italia fu influenzata dalle vicende politiche degli anni 1515-1530. Nel 1503 gli spagnoli si impadronirono del Regno di...

  3. 07/10/2011 · Carlo V d’Asburgo (1500-1558) 7 Ottobre 2011 - Autore: Alleanza Cattolica di Francesco Pappalardo 1. L’elezione imperiale Carlo d’Asburgo nasce nella città fiamminga di Gand, nelle Fiandre, il 24 febbraio 1500, da Filippo d’Asburgo il Bello (1478-1506), arciduca d’Austria e signore dei Paesi Bassi, e da Giovanna di Castiglia la Pazza (1479-1555).

  4. Carlo V è stato uno dei più grandi sovrani della storia moderna. Il suo impero era così vasto che si diceva che su di esso non tramontasse mai il sole. Sognò di creare una monarchia universale in grado sia di garantire un ordine politico pacifico ‒ avente nel cattolicesimo il suo fondamento morale e religioso ‒ sia di opporre un'invalicabile ...