Yahoo Italia Ricerca nel Web

Risultati di ricerca

  1. 30 apr 2012 · 30 Aprile 2012. Decisamente perfetto. Un film forte ma equilibrato, che non si limita a fare propaganda ccontro la pena di morte, ma ne analizza in maniera scientifica e allo stesso tempo empatica la fredda brutalità, e lo fa attraverso il racconto di una suora che assiste un condannato a morte durante le sue ultimo ore.

  2. Titolo originale Dead Man Walking . Drammatico , Ratings: Kids+16 , durata 102 min. - USA 1995 . MYMONETRO Dead Man Walking - Condannato a morte valutazione media: 3,21 su -1 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

  3. Trama Dead Man Walking - Condannato a morte Sorella Helen Prejean, suora laica, visita dietro le mura del carcere Matthew Poncelet, colpevole d'omicidio e per questo condannato a morte.

    • 122 min
  4. Matthew Poncelet è nel braccio della morte in attesa dell'esecuzione. Insieme a un complice ha ucciso e violentato un ragazzo e una ragazza. Chiede di essere assistito da una suora, per avere un minimo di conforto, ma soprattutto per un aiuto nelle varie petizioni di grazia. Petizioni che, una dopo l'altra, cadono. Matthew si proclama innocente. La suora, sconvolta ma coraggiosa, aiuta il ...

  5. Dead Man Walking – album del 1996, colonna sonora di Dead Man Walking – Condannato a morte. Dead Man Walking – singolo di David Bowie del 1997, dall'album Earthling. Dead Man Walkin' – album di Snoop Dogg del 2000. Dead Man Walking – opera lirica del 2000 di Jake Heggie, su libretto di Terrence McNally.

  6. Dead Man Walking - Condannato a morte IN STREAMING. Regia di Tim Robbins . Un film con Susan Sarandon, Sean Penn, Robert Prosky, Raymond J. Barry, R. Lee Ermey, Scott Wilson . Cast completo Titolo originale: Dead Man Walking . Genere Drammatico - USA , 1995 , durata 102 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 - MYmonetro 3,18 ...

  7. 30 apr 2012 · Il dolore non ha colori / 9 Ottobre 2017 in Dead Man Walking - Condannato a morte L’esigenza di conoscere la verità come fondamento divino. È la solita storia: se di errore deve trattarsi, meglio condannare un innocente o liberare un colpevole?