Yahoo Italia Ricerca nel Web

Risultati di ricerca

  1. Dmitrij Pavlovič Romanov; Il granduca Dmitrij Pavlovič di Russia nel 1916 circa: Granduca di Russia; Stemma Nome completo: Дмитрий Павлович Романов Trattamento: Altezza Imperiale: Nascita: Mosca, Russia, 18 settembre 1891: Morte: Davos, Svizzera, 5 marzo 1942 (50 anni) Dinastia: Holstein-Gottorp-Romanov: Padre ...

  2. Names. Dmitri Pavlovich Romanov. House. Holstein-Gottorp-Romanov. Father. Grand Duke Paul Alexandrovich of Russia. Mother. Princess Alexandra of Greece and Denmark. Grand Duke Dmitri Pavlovich of Russia ( Russian: Великий Князь Дмитрий Павлович; 18 September 1891 – 5 March 1942) was a son of Grand Duke ...

  3. Poiché le nozze del granduca Dmitrij Pavlovič furono morganatiche, Dimitri Romanovsky-Ilyinsky, il primo discendente vivente in linea patrilineare di Alessandro II, non ha diritti di successione (oltre ad essere privo sia lui che il fratello di discendenza maschile).

  4. 18 lug 2023 · Home. Esteri. Il massacro dei Romanov. Dopo 105 anni resta un mistero lo sterminio della famiglia imperiale russa. A Ekaterinburg, il 16 luglio 1918, vennero uccisi lo Zar Nicola II, la Zarina...

  5. 15 ott 2018 · Secondo le memorie di Jusupov, Puriškevič spara quattro colpi, due dei quali andarono a segno, uno ai reni e uno in testa. Secondo alcune teorie però è il Granduca Dmitrij Pavlovič a sparare i colpi mortali a Rasputin, perché lui più di ogni altro aveva dei buoni motivi per odiarlo:

  6. it.wikipedia.org › wiki › RomanovRomanov - Wikipedia

    Poiché dava moltissimo ascolto a Rasputin, un gruppo di congiurati uccise il monaco il 16 dicembre 1916: ideatore dell'omicidio fu il principe Feliks Jusupov, marito della granduchessa Irina Aleksandrovna Romanova, figlia della sorella dello zar Xenia, e vi partecipò anche il granduca Dmitrij Pavlovič, cugino di primo grado dello zar.

  7. Dmitri Pavlovich was one of the few Romanov Grand Dukes to survive the Revolution. His son and grandchildren will be able to see the restored Alexander Palace, a true rarity among the Palace's 20th century residents. Ironically, he survived because of his involvement in the plot to murder Rasputin.