Yahoo Italia Ricerca nel Web

Risultati di ricerca

  1. Federico Enrico, o Frederik Hendrik in olandese ( Delft, 29 gennaio 1584 – L'Aia, 14 marzo 1647 ), fu il sovrano principe d'Orange e statolder di Olanda, Zelanda, Utrecht, Gheldria, e Overijssel dal 1625 al 1647. Fu il nonno di Guglielmo III d'Inghilterra .

  2. Il Trionfo di Federico Enrico d'Orange è il soggetto di un dipinto di Jacob Jordaens . Il quadro è datato e firmato con la sigla J JOR fec / 1652 che si legge su un sasso posto in basso a sinistra. Indice. 1 Storia. 2 Descrizione e stile. 2.1 Lettera di Jordaens per Amalia di Solms. 3 Note. 4 Altri progetti. Storia.

  3. Federico Enrico principe d'Orange-Nassau, terzo statolder dei Paesi Bassi settentrionali Enciclopedia on line Figlio (Delft 1584 - L'Aia 1647) di Guglielmo il Taciturno e di Luisa di Coligny; da giovane accompagnò il fratello Maurizio sui campi di battaglia e partecipò (1600) al combattimento di Nieuport.

  4. Federico Enrico, o Frederik Hendrik in olandese ( Delft, 29 gennaio 1584 – L'Aia, 14 marzo 1647 ), fu il sovrano principe d'Orange e statolder di Olanda, Zelanda, Utrecht, Gheldria, e Overijssel dal 1625 al 1647. Fu il nonno di Guglielmo III d'Inghilterra .

  5. Enciclopedia Italiana (1932) FEDERICO ENRICO principe di Orange-Nassau, terzo statolder dei Paesi Bassi settentrionali. Nacque a Delft il 29 gennaio 1584, sei mesi prima che suo padre, Guglielmo il Taciturno, fosse assassinato.

  6. Entrambi discendevano da Federico Enrico d'Orange: il re Federico I era suo nipote per parte di madre, Luisa Enrichetta d'Orange-Nassau ed era stato nominato successore da Federico Enrico nel caso di estinzione della linea maschile della Casa; Giovanni Guglielmo Friso era un pronipote di Federico Enrico ed era stato nominato erede da Guglielmo III.

  7. LEMMI CORRELATI. Federico Enrico. Principe dOrange-Nassau, terzo statolder dei Paesi Bassi settentrionali (Delft 1584-l’Aia 1647). Figlio di Guglielmo il Taciturno e di Luisa di Coligny; da giovane accompagnò il fratello Maurizio sui campi di battaglia e partecipò (1600) al combattimento di Nieuport.