Yahoo Italia Ricerca nel Web

  1. Circa 40 risultati di ricerca

  1. Federico III di Sassonia, detto il Saggio (Torgau, 17 gennaio 1463 – Lochau, 5 maggio 1525), è stato il principe elettore di Sassonia (della Casata di Wettin) dal 1486 fino alla sua morte. Federico era figlio di Ernesto, Elettore di Sassonia e sua moglie Elisabetta di Baviera , figlia di Alberto III di Baviera .

  2. Federico invase la Sassonia, alleata dell'Austria benché formalmente neutrale, con lo scopo di metterla fuori gioco e utilizzarne le risorse. Intendeva inoltre penetrare nella ricca pianura boema con lo scopo di trovare quartiere per l'inverno e una posizione favorevole per marciare su Vienna nella bella stagione.

  3. Il figlio maggiore di Augusto, Federico Cristiano di Sassonia, succedette a suo padre come elettore. Un colpo di Stato sostenuto dalla Russia in Polonia , istigato dalla famiglia Czartoryski , aveva portato all'elezione di Stanislao II Augusto Poniatowski come re di Polonia e granduca di Lituania il 7 settembre 1764 con il nome di Stanisław II.

  4. Ottone IV di Brunswick (Braunschweig, 1175 – Harzburg, 19 maggio 1218) è stato re dei Romani dal 1198 e imperatore dei Romani dal 1209.Fu l'unico imperatore Welfen, ma fu scomunicato nel 1210 e deposto nel 1215 da papa Innocenzo III per cedere la corona imperiale al giovane Federico Hohenstaufen

  5. Federico II Gonzaga (Mantova, 17 maggio 1500 – Marmirolo, 28 giugno 1540) dal 1519 divenne il quinto marchese di Mantova e per matrimonio nel 1536 divenne il ventiseiesimo marchese del Monferrato; dal 1530 venne elevato dall'Imperatore Carlo V al titolo di primo duca di Mantova.

  6. Sigismondo di Lussemburgo (Norimberga, 15 febbraio 1368 – Znojmo, 9 dicembre 1437) è stato Principe elettore di Brandeburgo (1378-1388, 1411-1415), re d'Ungheria dal 1387, re di Croazia, re dei Romani dal 1410, re di Boemia dal 1419 e Imperatore del Sacro Romano Impero dal 1433 alla sua morte.

  7. Federico I mostrò subito di volere rafforzare l'autorità imperiale, per cui, nel marzo del 1153, indisse una dieta a Costanza a cui parteciparono anche gli ambasciatori del papa Eugenio III (1145-53); a essi Federico espresse la convinzione che potere politico e spirituale potessero collaborare su un piano di parità, per cui ribadì i suoi diritti in materia di elezione dei vescovi tedeschi ...