Yahoo Italia Ricerca nel Web

Risultati di ricerca

  1. Ferdinando II di Trastàmara, detto Ferdinando il Cattolico (Ferran in catalano, Fernando in castigliano e in aragonese e in basco; Sos, 10 marzo 1452 – Madrigalejo, 23 gennaio 1516), è stato re di Sicilia dal 1468 al 1516 come Ferdinando II; re consorte di Castiglia dal 1474 al 1504 come Ferdinando V; re d'Aragona, Valencia, Sardegna ...

  2. Ferdinando Trastámara d'Aragona, meglio noto come Ferrandino (Napoli, 26 giugno 1467 – Napoli, 7 ottobre 1496), fu re di Napoli dal 23 gennaio 1495 fino alla sua morte. Fu un sovrano popolare, amato e capace, riuscendo anche a riconquistare i territori e la posizione politica persi dal padre, anche se infine gli costò la vita.

  3. FERDINANDO II (Ferrandino) d'aragona, re di Napoli. Giampiero Brunelli. Nacque a Napoli il 26 giugno 1467 da Alfonso d'Aragona, duca di Calabria, e da Ippolita Maria Sforza. L'evento, che assicurava continuità alla dinastia aragonese (insediata sul trono di Napoli da soli venticinque anni), offrì all'avo regnante, Ferdinando I, un'occasione ...

  4. Figlio (Sos, Aragona, 1452 - Madrigalejo 1516) di Giovanni II d'Aragona e di Giovanna Henríquez. Promosse una politica di espansione nel Mediterraneo e particolarmente in Italia e fu l'animatore delle coalizioni di Stati europei (1494-95) tese a impedire che la penisola gravitasse nell'orbita francese.

  5. Ferdinando II dAragona re di Napoli, detto Ferrandino Elena Valeri Nacque a Napoli il 26 giugno 1467, primogenito di Alfonso d’Aragona, duca di Calabria, e di Ippolita Maria Sforza.

  6. Ferdinando II d'Aragona, detto Ferdinando il Cattolico (Sos, 10 marzo 1452; † Madrigalejo, 23 gennaio 1516), è stato un re spagnolo. Promosse una politica di espansione nel Mediterraneo e particolarmente in Italia e fu l'animatore delle coalizioni di Stati europei ( 1494 - 95 ) tese a impedire che la penisola gravitasse nell'orbita francese.

  7. Ferdinando Trastámara d'Aragona, meglio noto come Ferrandino, acclamato "il primo tra tutti i Re e i Signori del Mondo" e universalmente lodato per le sue eccelse virtù, fu re di Napoli dal 23 gennaio 1495 fino alla sua morte.