Yahoo Italia Ricerca nel Web

  1. Circa 996.000 risultati di ricerca

  1. Giovanni Giolitti ( Mondovì, 27 ottobre 1842 – Cavour, 17 luglio 1928) è stato un politico italiano, cinque volte presidente del Consiglio dei ministri, il secondo più longevo nella storia italiana dopo Benito Mussolini. Fu un importante esponente, prima della sinistra storica e poi dell' Unione Liberale.

  2. GIOLITTI, Giovanni Nacque a Mondovì (Cuneo) il 27 ott. 1842, da Giovenale, cancelliere del tribunale di Mondovì, e da Enrichetta Plochiù. La famiglia paterna, appartenente alla media borghesia impiegatizia - il nonno Giovanni era notaio a San Damiano di Macra - proveniva da Acceglio, un villaggio di contadini montanari non distante da Dronero.

  3. GIOLITTI, Giovanni Antonio De Simone Uomo di stato, nato il 27 ottobre 1842 a Mondovì, morto a Cavour il 17 luglio 1928. Laureatosi in legge giovanissimo (1860) all'università di Torino, entrò (1862) a far parte dell'amministrazione dello stato, nella quale, salvo una breve parentesi di magistratura a Torino, restò sino ai quarant'anni, salendo ben presto ai più alti gradi, che lo posero ...

  4. 7 ago 2019 · GIOVANNI GIOLITTI: RIFORME A TUTELA DEI LAVORATI Giolitti attuò con il proprio Governo numerose riforme volte alla tutela dei lavoratori soprattutto, regolamentò il lavoro minorile e femminile,...

  5. Giovanni Giolitti, (born Oct. 22, 1842, Mondovì, Piedmont, Kingdom of Sardinia [now in Italy]—died July 17, 1928, Cavour, Italy), statesman and five times prime minister under whose leadership Italy prospered.

  6. 3 nov 2020 · Giolitti, memore del patto di Triplice Alleanza tra Italia, Austria e Germania (del 1882), era “per tradizione” molto più vicino ai tedeschi. Tuttavia, Giolitti volle ricucire i rapporti con la Francia.

  7. Giovanni Giolitti: riassunto della politica estera e la guerra in Libia I governi Giolitti non furono incentrati solo sulla politica interna. In politica estera , Giolitti abbandonò la Triplice Alleanza , il patto difensivo stipulato con Germania e Austro-Ungheria, per firmare un accordo con la Francia e porre fine, nel 1902, alla guerra doganale e alla questione africana.