Yahoo Italia Ricerca nel Web

Risultati di ricerca

  1. Giovanni I d'Ungheria, chiamato anche Szapolyai János in ungherese o Jan Zápolya in polacco (Castello di Spiš, 2 febbraio 1487 – Sebeș, 22 luglio 1540), voivoda di Transilvania dal 1511 e Re d'Ungheria fra il 1526 e il 1540.

  2. Il trattato di Gran Varadino del 1538 pose fine alla questione, assegnando l'Ungheria Reale a Ferdinando e l'Ungheria orientale a Giovanni. Con il trattato di Spira del 1570 Giovanni II , nel frattempo succeduto al padre, rinunciò al titolo regale per dare vita al principato di Transilvania .

  3. Giovanni I d'Ungheria: Successore: sé stesso come Principe di Transilvania: Principe di Transilvania; In carica: 6 aprile 1559 - 1570: Predecessore: sé stesso come Re dell'Ungheria Orientale: Successore: Stefano I Báthory Nome completo: Giovanni Sigismondo Zápolya Nascita: Buda, 7 luglio 1540: Morte: Alba Iulia, 14 marzo 1571 (30 ...

  4. 22 feb 2022 · Giovanni Sigismondo Zápolya o Szapolyai (7 luglio 1540 – 14 marzo 1571) fu re dUngheria come Giovanni II dal 1540 al 1551 e dal 1556 al 1570, e primo principe di Transilvania, dal 1570 alla sua morte. Era l”unico figlio di Giovanni I, re dUngheria, e di Isabella di Polonia.

  5. Giovanni I d'Ungheria: Successore: sé stesso come Principe di Transilvania: Principe di Transilvania; In carica: 6 aprile 1559 - 1570: Predecessore: sé stesso come Re dell'Ungheria Orientale: Successore: Stefano I Báthory: Nome completo: Giovanni Sigismondo Zápolya Nascita: Buda, 7 luglio 1540: Morte: Alba Iulia, 14 marzo 1571 (30 anni ...

  6. HUNYADI, Giovanni (János), reggente d'Ungheria. È il più celebre eroe delle lotte dei cristiani contro i Turchi. Nacque verso il 1387, di famiglia d'origine valacca. Suo padre Voicu (Vojk), nobile della corte ungherese, ebbe in donazione dal re Sigismondo di Lussemburgo, per i servizî resi, la fortezza di Hunyad (Hunedoara) in Transilvania ...

  7. 28 nov 2012 · Guida con 700 cavalli i rinforzi inviati dal re Ludovico dUngheria ai carraresi. I veneziani, avvertiti del suo arrivo, danno l’ordine a Taddeo Giustinian ed a Gerardo da Camino di raggiungere Cordignano per contrastarlo sul Livenza presso Sacile.