Yahoo Italia Ricerca nel Web

  1. Circa 576.000.000 risultati di ricerca

  1. Giovanni II di Opole detto "il Buono" fu duca di Opole-Brzeg -Strzelce-Niemodlin nel 1476, signore di Gliwice, Toszek, Niemodlin, Bytom, Koźle e Racibórz. Apparteneva al ramo slesiano della dinastia polacca dei Piast, che era il ramo più antico della prima dinastia reale polacca. Nacque come secondo figlio del duca Nicola I di Opole dalla moglie Maddalena, figlia del duca Ludovico II di Brieg. Durante la sua lunga vita Giovanni II condusse il piccolo Ducato di Opole ad un ...

    • 1476 –, 1532
    • Racibórz, 27 marzo 1532
  2. Giovanni II di Opole detto "il Buono" fu duca di Opole-Brzeg -Strzelce-Niemodlin nel 1476 , signore di Gliwice , Toszek , Niemodlin , Bytom , Koźle e Racibórz . Apparteneva al ramo slesiano della dinastia polacca dei Piast, che era il ramo più antico della prima dinastia reale polacca.

  3. Giovanni II di Oświęcim Stemma dell'Alta Slesia (Opole, Oświęcim, ecc.) duca di Oświęcim In carica 1372 - 1376: Nascita tra il 1344 e il 1351: Morte 19 febbraio 1376: Dinastia Piast di Slesia di Opole Padre Giovanni I lo Scolastico Madre sconosciuta Consorte Edvige di Brzeg Figli Giovanni III di Oświęcim, Anna, Caterina

  4. Nel 1327 il re Giovanni il Cieco di Boemia riaffermò la sua influenza sul ducato di Opole nel tentativo di stabilizzare la situazione. Il ducato subì altri cambiamenti territoriali, diventando sempre più piccolo fino alla metà del XV secolo, quando avrebbe ripreso a espandersi, con la conseguente ricreazione del ducato di Opole e Racibórz sotto il duca Giovanni II il Buono nel 1521.

    • Ducato di Opole
    • Opole
    • Księstwo Opolskie (PL), Opolské knížectví (CS), Herzogtum Oppeln (DE)
    • Ducato
    • Personalità
    • Biografia
    • Matrimoni E Discendenza
    • Bibliografia
    • Collegamenti Esterni

    Giovanni il Buono era di salute fragile; poco sportivo, giostrava poco ma praticava la caccia. Aveva una personalità sensibile e si lasciava facilmente andare a una forte emotività, fino a essere addirittura violento. Amava i libri, proteggeva pittori e musicisti. La sua immagine di re cavaliere proviene dalla sua eroica condotta alla battaglia di ...

    La corte del re Filippo VI era largamente cosmopolita; molti signori, come Raoul II di Brienne, avevano possedimenti a cavallo di diversi regni. Il Regno di Francia esercitava un'attrazione sia economica sia amministratuva; dai tempi di Luigi IX il Santo, la modernizzazione del sistema giuridico attirava nella sfera culturale francese numerose regi...

    Giovanni II sposò il 28 luglio 1332, all'età di soli 13 anni, Bona di Lussemburgo(1315-1349). I figli nati da questa unione furono dieci: 1. Bianca (1336); 2. Carlo, futuro Carlo V(1337-1380); 3. Caterina (1338); 4. Luigi (1339-1384), duca d'Angiò; 5. Giovanni (1340-1416), duca di Berry; 6. Filippo (1342-1404), duca di Turenna e Borgogna; 7. Giovan...

    W.T. Waugh, Germania: Carlo IV, cap. X, vol. VI (Declino dell'impero e del papato e sviluppo degli stati nazionali) della Storia del Mondo Medievale, 1980, pp. 401–422.
    A. Coville, Francia. La guerra dei cent'anni (fino al 1380), cap. XVI, vol. VI (Declino dell'impero e del papato e sviluppo degli stati nazionali) della Storia del Mondo Medievale, 1980, pp. 608–641.
    Charles Oman, L'arte della guerra nel XV secolo, cap. XXI, vol. VII (L'autunno del Medioevo e la nascita del mondo moderno) della Storia del Mondo Medievale, 1981, pp. 792–810.
    Giovanni II re di Francia, detto il Buono, su Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana.
    Georges Bourgin, GIOVANNI II re di Francia, in Enciclopedia Italiana, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 1933.
    Giovanni II detto il Buono, in Dizionario di storia, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 2010.
    Giovanni II (re di Francia), su sapere.it, De Agostini.
  5. Cristiana. Ladislao II di Opole (in polacco Władysław Opolczyk, in tedesco Wladislaus von Oppeln, in ungherese Oppelni László, in ucraino Владислав Опольчик) (circa 1332 – Opole, 18 maggio 1401) fu duca di Opole dal 1356 (come vassallo boemo), conte palatino di Ungheria dal 1367 al 1372, signore di Lubliniec dal 1368, duca di Wieluń tra il 1370 e ...

  6. 17/02/2004 · DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AI RAPPRESENTANTI DELL'UNIVERSIT À DI OPOLE (POLONIA) IN OCCASIONE DEL 10° DELLA FONDAZIONE E DEL CONFERIMENTO AL PONTEFICE DELLA LAUREA HONORIS CAUSA Martedì, 17 febbraio 2004 Eccellenza, Signor Rettore Magnifico, Illustri Signori e Signore,