Yahoo Italia Ricerca nel Web

Risultati di ricerca

  1. Giovanni di Danimarca, (danese, norvegese e svedese: Hans) (Aalborg, 5 giugno 1455 – Aalborg, 20 febbraio 1513), è stato re dell'unione di Danimarca (1481–1513), Norvegia (1483– 1513) e Svezia (1497–1501 con il nome di Giovanni II), in base all'Unione di Kalmar, nonché duca di Schleswig e Holstein.

  2. Giovanni di Danimarca, , è stato un monarca danese e re dell'unione di Danimarca , Norvegia e Svezia [1] [2] [3] [4], in base all'Unione di Kalmar, nonché Duca di Schleswig e Holstein.

  3. Cristiano II re di Danimarca, di Norvegia e di Svezia. Figlio (Nyborg 1481 - Kalundborg 1559) del re Giovanni di Danimarca, cui succedette nel 1513, dopo essere stato viceré di Norvegia dal 1502 al 1512. Fu notevole per la sua attività riformatrice, a favore [...] , fuggì in Olanda (1523) e si fece per qualche tempo protestante.

  4. Cristiano II di Danimarca; Cristiano II ritratto da Lucas Cranach il Vecchio: Re di Danimarca e di Norvegia; Stemma: In carica: 22 luglio 1513 – 20 gennaio 1523: Incoronazione: 11 giugno 1514 (Danimarca) 20 luglio 1514 (Norvegia) Predecessore: Giovanni: Successore: Federico I: Re di Svezia; In carica: 1º novembre 1520 – 23 agosto 1521 ...

  5. Re di Danimarca (1481) e di Norvegia (1483), condusse una infruttuosa campagna contro i contadini della Dithmarschen (1500); il che spinse gli Svedesi a una nuova ribellione (1501), di cui la Danimarca ebbe temporaneamente ragione solo dopo l'avvento al trono del figlio di G., Cristiano II. Figlio (Aalborg 1455 - ivi 1513) di Cristiano I, fu ...

  6. 9 gen 2024 · 8 gennaio 2024. (EPA/Ida Marie Odgaard) Ascolta la versione audio dell'articolo. 3' di lettura. Con l’inattesa abdicazione annunciata a Capodanno, si appresta a uscire di scena Margherita II di ...

  7. Figlio (Nyborg 1481 - Kalundborg 1559) del re Giovanni di Danimarca, cui succedette nel 1513, dopo essere stato viceré di Norvegia dal 1502 al 1512. Fu notevole per la sua attività riformatrice, a favore delle città, della borghesia e del commercio nazionale, per il quale combatté contro le città anseatiche.