Yahoo Italia Ricerca nel Web

Risultati di ricerca

  1. Gustavo VI Adolfo di Svezia (nome completo Oskar Fredrik Wilhelm Olaf Gustav Adolf av Bernadotte; Stoccolma, 11 novembre 1882 – Helsingborg, 15 settembre 1973) fu re di Svezia dal 1950 fino alla sua morte. Indice. 1 Biografia. 1.1 I primi anni. 1.2 Il regno. 1.3 Interessi personali. 2 Matrimoni e figli. 3 Albero genealogico. 4 Onorificenze.

  2. Carlo XVI Gustavo. Religione. Luteranesimo svedese. Gustavo di Svezia (nome completo in svedese Gustaf Adolf Oscar Frederik Arthur Edmund [2]; Stoccolma, 22 aprile 1906 – Copenaghen, 26 gennaio 1947) è stato un principe svedese, duca di Västerbotten e padre di Carlo XVI Gustavo .

  3. Biografia. I primi anni. Il principe Gustavo Adolfo (a sinistra, in piedi) con il fratello minore Guglielmo, in una fotografia del 1885. Gustavo Adolfo era il figlio primogenito del re Gustavo V di Svezia (1858-1950) e della regina Vittoria (1862-1930), nata principessa di Baden.

  4. www.bleracultura.it › il-cavallo-e-l-uomoMuseo | Blera Cultura

    Il Museo Civico di Blera, istituito nel 1994, è intitolato a Gustavo VI Adolfo di Svezia (1882-1973), appassionato studioso della civiltà del mondo antico e protagonista delle ricerche archeologiche in Etruria tra gli anni cinquanta e settanta del secolo scorso.

  5. Figlio (Stoccolma 1882 - Hälsingborg 1973) di re Gustavo V, succedette al padre nel 1950; il suo regno fu segnato da un profondo rispetto per la Costituzione. Fin da giovane ebbe vivissima la passione per l'archeologia; diresse diversi scavi, acquistando fama di valente studioso con numerosi contributi scientifici.

  6. Gustavo Adolfo di Svezia Bernadotte , duca di Västerbotten e principe di Svezia era un membro della Casa reale di Svezia[1].

  7. Gustavo di Svezia (nome completo Frans Gustav Oscar Bernadotte; Solna, 18 giugno 1827 – Oslo, 24 settembre 1852) fu principe di Svezia e Norvegia e duca di Uppland dalla nascita e apprezzato musicista e compositore. Indice. 1 Famiglia d'origine. 2 Biografia. 3 Albero genealogico. 4 Onorificenze. 5 Note. 6 Altri progetti. 7 Collegamenti esterni.