Yahoo Italia Ricerca nel Web

  1. Circa 24.800.000 risultati di ricerca

  1. 4 gen 2023 · Isabella d'Aragona ( Napoli, 2 ottobre 1470 – Napoli, 11 febbraio 1524) fu duchessa consorte di Milano. Divenne in seguito duchessa sovrana di Bari (con Palo e Modugno ), principessa di Rossano, signora di Ostuni e di Grottaglie.

  2. La duchessa Isabella d'Aragona (1470-1524) è una figura affascinante del Rinascimento italiano: figlia di Ippolita Sforza e di Alfonso II, erede al trono di Napoli, nel 1489 sposò il Duca di Milano, Gian Galeazzo Sforza, e le sue nozze divennero famose per i festeggiamenti spettacolari, con rappresentazioni teatrali, giochi meccanici, fontane di …

  3. 12 mag 2018 · La chiamarono Isabella, nome della regina, consorte di Ferrante d’Aragona scomparsa tre anni prima (30 marzo). La regina Isabella era sorella di sua nonna paterna, Sancia di Chiaromonte, moglie di Francesco del Balzo, 4° duca di Andria e 5° conte di Montescaglioso. Fu sorella minore di Isotta, Antonia e Federico, conte di Acerra.

  4. 30 mar 2021 · Isabella d’Aragona è stata identificata come soggetto della celebre Gioconda di Leonardo da Vinci. Ecco tutto quel che sappiamo su di lei. Isabella d’Aragona fu duchessa consorte di Milano e...

  5. 25 mar 2021 · Isabella D’Aragona Sforza, nata a Napoli nel 1470, fu secondogenita del re di Napoli Alfonso d’Aragona e della sua prima moglie Ippolita Maria Sforza, sorella di Galeazzo Maria Sforza e Ludovica il Moro, duchi di Milano.

  6. Fra le supposizioni accreditate più affascinanti vi è quella recentemente formulata dalla ricercatrice tedesca Maike Vogt-Lüerssen che identificherebbe nel volto della Gioconda quello di Isabella d’Aragona, figlia dell’erede al trono di Napoli Alfonso II, colta duchessa di Milano e sepolta nel pantheon della famiglia, in una delle 42 arche …

  7. Isabella d’Aragona, Regina del Portogallo, “Rainha Santa”: la tradizione manoscritta e il miracolo delle rose Isabella d’Aragona, Regina del Portogallo, definita “Rainha Santa”, è la patrona della città di Coimbra e, dopo Sant’Antonio, la figura di santità più venerata in Portogal-lo.