Yahoo Italia Ricerca nel Web

  1. Circa 506.000 risultati di ricerca

  1. Cranach, Lucas, il Vecchio Enciclopedia on line Pittore e incisore (Kronach 1472 - Weimar 1553). La sua formazione, avviata nella bottega del padre Hans a Kronach, la cittadina da cui prese il nome, legata culturalmente a Bamberga e a Norimberga, rivela chiari contatti con la grafica di Dürer.

  2. 5 mag 2020 · LUCA CRANACH IL VECCHIO - (1472-1553) Cranach the Elder Luca s, pittore rinascimentale tedesco e artista grafico che eccelleva nei ritratti e nei nudi femminili, nasce a Kronach il 4 ottobre 1472 e muore a Weimar il 15 ottobre 1553.

  3. 15 lug 2021 · Jul 15, 2021. Lucas Cranach, il Vecchio, Nome originale Lucas Müller, (nato nel 1472, Cranach, vescovado di Bamberga [ora Kronach, Germania]—morto il 16 ottobre 1553, Weimar, Sassonia-Weimar), principale pittore della Sassonia e uno degli artisti più importanti e influenti dell'arte tedesca del XVI secolo. Tra la sua vasta produzione di ...

  4. 4 nov 2018 · Iniziando il percorso vero e proprio attraverso alcune opere d’arte che meglio rappresentano questo tema, si può iniziare da Lucas Cranach, maestro del rinascimento tedesco, che realizza due tavole molto simili intitolate proprio L’età dell’Oro (1530). Lucas Cranach, L’età dell’oro, 1530 ca., Oslo, Galleria Nazionale di Oslo

  5. La morte della Vecchia Alleanza sulla Croce di Cristo. ... Il Voto del 1632 del Regno di Sardegna in difesa dell&#... [CATECHISMO ARTISTICO] ...

  6. 3 nov 2016 · di Lucas Cranach il Vecchio, 1529, Gotha (Germania), Schlossmuseum. Il dipinto è molto didascalico, con un’impaginazione netta, divisa in due parti da un albero per metà secco e per l’altra metà frondoso, ritrae per immagini con grande chiarezza il pensiero di Lutero su condanna e redenzione, sul ruolo della legge e della grazia. LEGGE E GRAZIA

  7. 16 mag 2020 · La Bellezza ci unisce #48. La Bellezza crea comunione, coinvolge nel medesimo sguardo popoli distanti, congiunge passato, presente e futuro. Papa Francesco lo ha ricordato in più di un’occasione: "i Musei Vaticani siano una casa viva dove percepire concretamente che lo sguardo della Chiesa non conosce preclusioni".