Yahoo Italia Ricerca nel Web

Risultati di ricerca

  1. Fu de facto l'ultimo Imperatore dell' Impero russo. Viene considerato il quinto uomo più ricco e il secondo capo di Stato più ricco della storia, in quanto ebbe a sua disposizione un capitale stimato in 900 milioni di dollari del 1918 (234 miliardi di euro del 2012). [3] Indice. 1 Biografia. 1.1 Giovinezza. 1.2 Primi anni di regno.

  2. 2 nov 2020 · Biografia e pensiero politico di Nicola II Romanov, l'ultimo imperatore di Russia, deposto nel 1917 ed ucciso dai bolscevichi insieme alla sua famiglia nel luglio del 1918.

  3. 18 mag 2022 · Abel G.M. 18 maggio 2022, 07:00. Russia. Romanov. Età contemporanea. Rivoluzione russa. Personaggi. Il primo novembre 1894 Nicola II succedette al padre come zar di Russia. Sarebbe stato l'ultimo dei Romanov, la dinastia che per tre secoli fu al comando di uno degli imperi più grandi del mondo.

  4. 4 mag 2023 · Nicola II, la vita dell’ultimo Zar di Russia. Vittoria Lattanzi. 5 Maggio 2023. Il primo novembre del 1894, all’età di 26 anni, dopo l’improvvisa morte del padre, Alessandro III, Nicola II divenne lo Zar di tutte le Russie. Non era propriamente fatto per svolgere questo ruolo.

  5. Enciclopedia on line. Figlio (Carskoe Selo 1868 - Ekaterinburg 1918) di Alessandro III, zar dal 1894. Poche figure di sovrano sono state discusse e criticate come quella di N., di cui si è posta in rilievo l'incapacità a reggere uno stato come quello russo in un periodo critico della sua storia, incapacità derivante soprattutto da debolezza ...

  6. Zar Nicola II. Nicola II, l'ultimo zar di Russia, non aveva né le qualità né il desiderio di governare la Russia imperiale. Nato a Carskoe Selo nel 1868, Nicola era il figlio maggiore di Alessandro III, il temibile zar che aveva ripristinato l'autocrazia e l'oppressione sull'impero russo dopo l'omicidio di Alessandro II.

  7. NICOLA II Romanov, ultimo zar di tutte le Russie Ettore LO GATTO Figlio dello zar Alessandro III e dell'imperatrice Maria Fedorovna, nacque a Carskoe Selo il 6 maggio (v. s.) 1868 e ricevette la sua educazione, sotto la guida del generale G. G. Danilovič, da un collegio di eminenti scienziati e uomini politici.