Yahoo Italia Ricerca nel Web

  1. Circa 617.000 risultati di ricerca

  1. Umberto I di Savoia ( Umberto Rainerio Carlo Vittorio Emanuele Giovanni Maria Ferdinando Eugenio di Savoia; Torino, 14 marzo 1844 – Monza, 29 luglio 1900) è stato Re d'Italia dal 1878 al 1900. Figlio di Vittorio Emanuele II, primo re d'Italia, e di Maria Adelaide d'Austria, regina del Regno di Sardegna, morta nel 1855, il suo ...

    • Umberto Rainerio Carlo Vittorio Emanuele Giovanni Maria Ferdinando Eugenio
    • Vittorio Emanuele III
  2. UMBERTO I di Savoia, re d’Italia. –Umberto Ranieri Carlo Emanuele Giovanni Maria Ferdinando Eugenio di Savoia nacque a Torino il 14 marzo 1844 da Vittorio Emanuele, futuro re d’Italia, e da Maria Adelaide d’Austria. Entrambi i genitori furono scarsamente presenti nella sua infanzia: l’uno poco attento alla prole e l’altra di ...

  3. Regicidio di Umberto I di Savoia attentato; La famosa copertina della Domenica del Corriere, disegnata da Achille Beltrame, che illustra l'uccisione a rivoltellate di Umberto I di Savoia a Monza il 29 luglio 1900: Tipo: Attentato Regicidio: Data: 29 luglio 1900 21:30 Luogo: Via Matteo da Campione, Monza: Stato Italia: Coordinate

    • Via Matteo da Campione, Monza
  4. it.wikipedia.org › wiki › Casa_SavoiaCasa Savoia - Wikipedia

    Margherita di Savoia, prima regina consorte d'Italia e moglie di Umberto I. Vittorio Emanuele III, il "Re Soldato". Elena del Montenegro. Umberto II, ultimo sovrano di Casa Savoia, il “Re di Maggio”. Maria José del Belgio, ultima regina consorte d'Italia, famosa per il suo antifascismo.

  5. Umberto I conferì al generale per «il servizio reso alle istituzioni e alla civiltà» la Croce di grande ufficiale dell’ordine militare di Savoia, una delle massime onorificenze del regno.

  6. 13 dic 2020 · Sostenitore del disastroso slancio coloniale italiano. Umberto I in politica interna concesse la svolta autoritaria del governo Crispi. E ignorò la sanguinosa repressione del generale Bava Beccaris durante i Moti di Milano. Proprio per il suo estremismo fu vittima di tre attentati, perdendo la vita nell’ultimo.