Yahoo Italia Ricerca nel Web

  1. Circa 33 risultati di ricerca

  1. Vittoria Eugenia di Battenberg (nome completo Victoria Eugenie Julia Ena of Battenberg; Castello di Balmoral, 24 ottobre 1887 – Losanna, 15 aprile 1969) fu regina di Spagna dal 1906 come consorte di Alfonso XIII di Spagna

  2. Leopoldo di Sassonia-Coburgo-Saalfeld nelle vesti di generale dell'armata russa durante il periodo napoleonico. Dipinto di George Dawe conservato al Palazzo d'Inverno a San Pietroburgo . Nel 1795 , ancora bambino, si trasferì in Russia sotto la protezione della sorella Giuliana , promessa in sposa e poi moglie del granduca Konstantin Pavlovič Romanov , fratello dello zar Alessandro I .

  3. Giorgio V e Guglielmo II di Germania erano cugini in quanto la madre di Guglielmo II, Vittoria di Sassonia-Coburgo-Gotha era sorella del padre di Giorgio V, Edoardo VII. Erano quindi tra loro cugini primi e nipoti abiatici di Vittoria , regina del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda.

  4. Vittoria Alice Elisabetta Giulia Maria (Castello di Windsor, 25 febbraio 1885 – Londra, 5 dicembre 1969) è stata una principessa di Battenberg e di Grecia e Danimarca per matrimonio. Fu la suocera della regina Elisabetta II del Regno Unito in quanto madre del principe consorte Filippo di Edimburgo .

  5. Biografia Nascita e famiglia. Giorgio VI nacque allo York Cottage, presso Sandringham House a Norfolk, durante il regno della regina Vittoria.Suo padre era allora il principe Giorgio, duca di York, poi divenuto re con il nome di Giorgio V, il secondo e il maggiore dei figli sopravvissuti del principe Edoardo del Galles, futuro Edoardo VII.

  6. Gustavo Adolfo di Svezia Bernadotte, nome completo Gustaf Adolf Oscar Frederik Arthur Edmund Bernadotte (Stoccolma, 22 aprile 1906 – Copenaghen, 26 gennaio 1947), duca di Västerbotten e principe di Svezia era un membro della Casa reale di Svezia

  7. Vittoria era la figlia del principe Edoardo, duca di Kent e Strathearn, quarto figlio del re Giorgio III. Sia il duca sia il re morirono nel 1820, e Vittoria crebbe sotto la supervisione di sua madre, la principessa tedesca Vittoria di Sassonia-Coburgo-Saalfeld.