Yahoo Italia Ricerca nel Web

Risultati di ricerca

  1. Vivere senza permesso (Vivir sin permiso) è una serie televisiva spagnola creata e prodotta da Aitor Gabilondo per Mediaset España. La serie è basata sul racconto del passato e presente del traffico di droga in Galizia dello scrittore Manuel Rivas. Viene trasmessa dal 24 settembre 2018 su Telecinco.

    • serie TV
    • Spagna
    • Vivir sin permiso
  2. Vivere senza permesso | Sito ufficiale Netflix. Quando, nascondendo di avere l'Alzheimer, un armatore e narcotrafficante rivela di volersi ritirare, il secondo in comando decide di sottrarre l'azienda all'erede. Guarda i trailer e scopri di più.

    • 2018
    • February 8, 2019
    • 2
    • Vivere senza permesso serie TV1
    • Vivere senza permesso serie TV2
    • Vivere senza permesso serie TV3
    • Vivere senza permesso serie TV4
  3. 19 mag 2023 · Vivere Senza Permesso in streaming, dove vederla. In streaming, la prima e la seconda stagione di Vivere senza permesso sono disponibili in esclusiva su Netflix in tutti i territori raggiunti dal servizio.

  4. 19 mag 2023 · “Vivere Senza Permesso” è una serie TV spagnola, prodotta da Mediaset España e Alea Media, disponibile in esclusiva su Netflix in Italia. La trama della serie segue la storia di Nemo Bandeira, un potente armatore e narcotrafficante, affetto da morbo di Alzheimer, che cerca di scegliere il suo successore.

  5. 21 gen 2020 · Vivere senza permesso 2 stagione è finalmente in arrivo su Netflix! Stiamo parlando della fortunata serie spagnola creata e prodotta da Aitor Gabilondo per Mediaset España, che raggiunge l’Italia con i primi tredici episodi lo scorso 8 febbraio 2019.

    • José Coronado
  6. Vivere senza permesso disponibile su Netflix, TIMvision, Infinity, Google Play, iTunes? Scopri qui come guardare serie online!

  7. 🇺🇸. 2018 2K membri 2 stagioni 23 episodi. Nemo Bandeira è un commerciante che si è arricchito in passato di attività illegali, ma è riuscito a fare carriera fino a diventare uno degli uomini d'affari tra i più influenti in Galizia, attraverso un'importante azienda conserviera che appartiene alla famiglia di sua moglie, Asunción "Chon" Moliner.