Yahoo Italia Ricerca nel Web

Risultati di ricerca

  1. it.wikipedia.org › wiki › Pantere_NerePantere Nere - Wikipedia

    Grosso risalto per l'organizzazione in occasione dei Giochi olimpici di Città del Messico 1968, quando i due velocisti neri Tommie Smith e John Carlos con pugni chiusi e mano guantata di nero (simbolo della lotta delle Black Panthers), ricevevano le loro medaglie restando immobili sul podio dei vincitori.

  2. Costa caro, per Smith e Carlos, mettere a nudo l'anima amara dell'America, salendo sul podio olimpico a piedi nudi e col pungo alzato, col guanto nero simbolo del Black Power, il movimento a...

  3. 16 ott 2018 · La scena è del 16 ottobre del 1968, cinquant’anni fa: il podio dei 200 metri dell’olimpiade di Città del Messico. Con due attori protagonisti, la medaglia d’oro Tommie Smith e quella di bronzo...

    • Valerio Piccioni
  4. On the morning of October 16, 1968, [3] US athlete Tommie Smith won the 200-meter race with a world-record time of 19.83 seconds. Australia's Peter Norman finished second with a time of 20.06 seconds (an Oceania record that still stands), and the US's John Carlos finished in third place with a time of 20.10 seconds.

  5. Compie cinquant’anni uno dei gesti di protesta più iconici del Novecento, quello compiuto il 17 ottobre 1968 alle Olimpiadi di Città del Messico da Tommie Smith e John Carlos, rispettivamente medaglia d’oro e di bronzo ai 200 metri: i due atleti afroamericani salgono sul podio senza scarpe in segno di povertà, indossano il guanto nero ...

  6. 24 apr 2017 · Olimpiadi di Città del Messico, 16 ottobre 1968. La mente rimanda solo ad un'immagine, cancellando tutto il resto. Un frammento: due uomini con il pugno alzato, la testa china in avanti, i piedi scalzi, i copri immobili in cima a un podio. La premiazione della olimpica dei 200 metri piani.

  7. 28 giu 2012 · È una delle immagini più famose del Novecento, quella in cui Tommie Smith e John Carlos si trovano sul podio dei 200 metri alle Olimpiadi a Città del Messico, il 16 ottobre 1968, con i pugni...