Yahoo Italia Ricerca nel Web

  1. Circa 1.680.000 risultati di ricerca

  1. Federico II, figlio del re Federico Guglielmo I di Prussia e di sua moglie, la regina consorte Sofia Dorotea di Hannover, nacque a Berlino il 24 gennaio 1712. Federico Guglielmo I era conosciuto popolarmente per essere un "re-soldato", avendo sviluppato un forte esercito e avendo costituito i famosi Granatieri di Potsdam , incoraggiando inoltre ...

  2. Federico II di Prussia Appunto di storia: accanito sostenitore delle idee illuministe che applicò in modo rigoroso in tutti i campi, fece della Prussia uno stato modello, anche se la sua...

  3. Antonio Menniti Ippolito Il re illuminista fondatore della potenza prussiana Grande sovrano, colto e raffinato, Federico II conquistò per la Prussia un ruolo di potenza emergente nello scenario mondiale della seconda metà del Settecento. Fu un grande statista, devoto allo Stato e capace di guidare ...

  4. 2 gen 2021 · Federico II di Prussia, definito il Grande, fu un re seguace della filosofia illuminista e ottimo stratega militare che rese grande la Prussia del Settecento. di Nicholas Pizzo 2 Gennaio 2021 TEMPO DI LETTURA: 14 MIN Federico II di Prussia Un’educazione fallimentare per Federico II Il trauma di Küstrin L’arte della guerra di Federico II

  5. 2 giorni fa · Federico II (re di Prussia) re di Prussia, detto il Grande (Berlino 1712-Castello di Sans-Souci 1786). Figlio e successore di Federico Guglielmo I, è da considerarsi tra i fondatori della potenza prussiana, per il rafforzamento politico, militare, amministrativo ed economico che impresse al Paese, facendone il più temibile concorrente dell ...

  6. FEDERICO II di PRUSSIA "IL GRANDE" UN FORMIDABILE STRATEGA, ELEGANTE LETTERATO MA ANCHE IL PADRE DEL NAZIONALISMO TEDESCO (E INDIRETTAMENTE ANCHE DELLA ZOLLERVEREIN) Il re di Prussia FEDERICO di HOHENZOLLERN, figlio di FEDERICO GUGLIELMO I, nacque a Berlino nel 1712.

  7. La Prussia di Federico II. Il termine "assolutismo illuminato" fa riferimento alle idee e ai comportamenti di quei sovrani europei che dichiaravano di volersi servire del potere per il bene dei loro sudditi e che si professavano amici e discepoli dei philosophes.