Yahoo Italia Ricerca nel Web

Risultati di ricerca

  1. 11 feb 2024 · La sua politica scontenta tutti e viene ucciso nel 1476 in una congiura. Il quarto Sforza che ha dominio su Pontremoli è Gian Galeazzo Maria, non è in grado di reggere il ducato per la giovane età, è malato; è sotto la reggenza della madre Bona di Savoia e del ministro Cicco Simonetta.

  2. 2 giorni fa · Galeazzo Maria Sforza (1466-1476)-> Doppio Ducato Dritto: Busto di Galeazzo Maria corazzato, a destra. • GALEAZ • MA • SF • VICECOMES • DVX • MLI • V • Verso: Leone accovacciato tra le fiamme, a sinistra, con elmo ornato da cimiero con piumato e recante l'iscrizione ICH HOF. A sinistra tizzone con le secchie e in alto le ...

  3. www.emozionidiviaggi.it › cosa-visitare › vigevano-la-cittaVigevano - emozionidiviaggi.it

    2 giorni fa · Dopo la morte di Galeazzo Maria Sforza, ricordato a Vigevano per aver realizzato alcune scuderie nel castello e allevamenti di cani da caccia, gli succedette il giovane figlio Gian Galeazzo Maria. E allora che Ludovico il Moro, fratello di Galeazzo, tentò di impadronirsi del potere assumendo la reggenza nel 1480 e diventando poi duca di Milano nel 1494.

  4. 3 giorni fa · La prima realizzazione sorgeva sui terreni ceduti da Gian Galeazzo Sforza ai Malabarba e da questi passati ai Barzizza. Tra gli ospiti illustri del palazzo si ricorda la Duchessa Bona di Savoia, moglie del Duca Galeazzo Maria Sforza e madre di Giovanni Galeazzo Maria.

  5. 10 feb 2024 · MILANO - Gian Galeazzo Maria Sforza - Grosso da 5 Soldi - 1481/84 - Argento - 2,86g. - MIR.223 - qSPL - RARA

  6. 4 giorni fa · Sull’identità delle tre persone – l’adulto a destra, il ragazzo e la giovane donna a sinistra – non sussistono dubbi: sono gli Sforza signori di Pesaro intorno al 1460, l’araldica e le notizie sulla provenienza del trittico lo rendono certo.

  7. 10 feb 2024 · Il duca successore di Gian Galeazzo, Filippo Maria Visconti, volle tentar d’espandersi ulteriormente ma, occupando Genova si ritrovò Venezia e Firenze riunite in una lega contro di lui. Sconfitto a Maclodio dal Conte di Carmagnola (colui che sarà reso celebre nell’omonimo componimento teatrale del Manzoni), morì senza lasciare altri ...