Yahoo Italia Ricerca nel Web

  1. Circa 1.920.000 risultati di ricerca

  1. 22 dic 2021 · Le lettere da Babbo Natale che J.R.R Tolkien scriveva per i figli L’autore de "Il signore degli anelli" ogni anno, il 25 dicembre, inviava ai figli delle lettere...

    • Alice Figini
  2. 24 dic 2017 · Così inizia la prima lettera che Tolkien invia a suo figlio John di appena tre anni e che invierà anche agli altri tre figli per i successivi anni. Le lettere illustrate. Le lettere cambiavano di volta in volta indirizzo, seguendo gli spostamenti della famiglia fino all’ultimo trasferimento di Tolkien a Oxford.

  3. 24 dic 2011 · La prima delle Lettere di Babbo Natale porta la data del 1920 ed è rivolta al primogenito di casa Tolkien, John, che all’epoca ha soltanto tre anni. L’ultimo messaggio, invece, risale al 1943 ed è indirizzato alla quarta e ultima figlia dello scrittore, Priscilla, già quattordicenne ma, a quanto pare, decisamente restia a troncare i rapporti con il caro vecchio «Babbo Natale».

  4. Il 25 dicembre 1920 J.R.R. Tolkien cominciò ad inviare ai propri figli (John, Michael, Christopher, Priscilla) lettere firmate Babbo Natale. Infilate in buste bianche di neve, ornate di disegni e affrancate con francobolli delle Poste Polari, e contenenti narrazioni illustrate e poesie, esse continuarono ad arrivare in casa Tolkien per oltre trent’anni, portate dal postino o da altri misteriosi ambasciatori.

  5. Questo libro trasmette l’immenso attaccamento di Tolkien all’universo fantastico e a una forma di scrittura che lo descrive come un padre che vuole nutrire di sogni e avventure i suoi figli. Le storie di Babbo Natale parlano di allegria, di fatica, di sacrificio, di amicizia e di affetti, ma preparano i giovani Tolkien anche al distacco e alla consapevolezza che, prima o poi, arriva il momento in cui le favole sono destinate ad essere archiviate come tali.

  6. 20 dic 2017 · mercoledì 20 Dicembre 2017 Questo articolo ha più di cinque anni Le lettere in cui Tolkien si fingeva Babbo Natale Le scrisse per 23 anni ai figli, raccontando e illustrando la fuga...