Yahoo Italia Ricerca nel Web

Risultati di ricerca

  1. Gaetano Ettore Stefano Giardino ( Montemagno, 24 gennaio 1864 – Torino, 21 novembre 1935) è stato un generale e politico italiano, combattente la prima guerra mondiale e comandante dell' Armata del Grappa . Tomba di Gaetano Giardino, Sacrario militare del monte Grappa.

  2. Gaetano Ettore Stefano Giardino ( Montemagno, 24 gennaio 1864 – Torino, 21 novembre 1935) è stato un generale e politico italiano, combattente la prima guerra mondiale e comandante dell' Armata del Grappa. Tomba di Gaetano Giardino, Sacrario militare del monte Grappa.

  3. 17 set 2011 · Gaetano Giardino durante la guerra di Libia, 1911 – 1912 fu il Capo di Stato Maggiore del Corpo di Spezione. Gaetano Giardino nel corso della 1 guerra mondiale, fu comandante della 48 divisione durante la battaglia di Gorizia. Gaetano Giardino fu ministro della guerra dal maggio all’ottobre 1917.

  4. Giardino, Gaetano nell'Enciclopedia Treccani - Treccani - Treccani. Maresciallo d'Italia (Montemagno, Alessandria, 1864 - Torino 1935). Sottocapo di Stato Maggiore (1911) del comando del corpo di occupazione della Tripolitania, durante la prima guerra mondiale assunse (ag. 1916) il comando della 48a divisione con la quale partecipò alla ...

  5. Gaetano Giardino (24 January 1864 – 21 November 1935) was an Italian soldier that rose to the rank of Marshal of Italy and Italian Representative to the Allied War Council during World War I. [2] Life [ edit ]

  6. www.turismofvg.it › it › 111512Gaetano Giardino

    Gaetano Giardino. Gaetano Giardino (Montemagno 1864 - Torino 1935) fu un generale italiano durante la Grande Guerra. Non ancora maggiorenne entrò all'Accademia militare iniziando una lunga carriera ai vertici dell'esercito. Dopo aver combattuto in Africa orientale (1889-1894), tornò in Italia con i gradi di capitano: frequentò la Scuola di ...

  7. DAL VOCABOLARIO. LEMMI CORRELATI. GIARDINO, Gaetano. Maresciallo d'Italia, nato il 24 gennaio 1864 a Montemagno (Alessandria). Sottotenente dei bersaglieri nel 1882, dal febbraio 1889 all'ottobre 1894 fu in Africa, guadagnandosi nella presa di Cassala una medaglia d'argento al valor militare.