Yahoo Italia Ricerca nel Web

Risultati di ricerca

  1. 4 giorni fa · La prima realizzazione sorgeva sui terreni ceduti da Gian Galeazzo Sforza ai Malabarba e da questi passati ai Barzizza. Tra gli ospiti illustri del palazzo si ricorda la Duchessa Bona di Savoia, moglie del Duca Galeazzo Maria Sforza e madre di Giovanni Galeazzo Maria.

  2. 3 giorni fa · “La duchessa di Milano” è un romanzo storico incentrato sulle figure di due donne non comuni: Isabella d’Aragona e Beatrice d’Este. La prima era moglie del Duca di Milano, Gian Galeazzo, la seconda di Ludovico il Moro, zio del duca e governatore di fatto del ducato.

    • (2)
  3. 2 giorni fa · Le cronache raccontano che sia stato creato, più di 500 anni fa, per il pranzo di nozze di Isabella d’Aragona e Gian Galeazzo Sforza. Altro prodotto tipico di questa zona è il Nobile del Giarolo , un salame crudo preparato solo con le parti nobili del suino.

  4. 5 giorni fa · Caterina’s father was Galeazzo Maria Sforza (1444–76), Francesco’s eldest son, who succeeded his father as ruler of Milan in 1466. Her mother was Lucrezia Landriani, Galeazzos mistress. Caterina Sforza was well educated. She was also trained in fighting, horseback riding, and hunting, which was unusual for a noblewoman of ...

  5. www.arte.it › luogo › chiesa-di-santa-maria-presso-san-satiro-milano-1495ARTE.it - Mappare l'Arte in Italia

    5 giorni fa · domenica: ore 14 - 17.30. Costo: ingresso libero. Trasporti: Metro: linee 1 e 3 (fermata duomo) Tram: 2, 14 (fermata Via Torino) Durata Visita: 1 ora circa. DESCRIZIONE: La Chiesa venne costruita tra il 1476 e il 1482 su commissione del duca Galeazzo Maria Sforza e su progetto del giovane Donato Bramante.

  6. 3 giorni fa · Costruito verso la fine del Trecento per ordine di Gian Galeazzo Visconti, fu rafforzato dagli Sforza con altre parti attorno al corpo principale. Nel Cinquecento gli Arborio di Gattinara lo ...

  7. 1 giorno fa · The Sienese request Gian Galeazzo Visconti to send 200 lances to confront him. Bernardon de la Salle joins forces with the Count of Pitigliano, Bertoldo Orsini . He arranges with Giovanni di Pecora to enter Siena through the Porta di Ovile, advancing from Chianti and reaching the city by night.