Yahoo Italia Ricerca nel Web

Risultati di ricerca

  1. Vittorio Emanuele Orlando è stato un politico e giurista italiano. È noto per aver rappresentato l'Italia nella Conferenza di pace di Parigi del 1919 con il suo ministro degli esteri Sidney Sonnino a seguito della vittoria italiana al fianco della Triplice intesa contro gli Imperi centrali nella prima guerra mondiale, ruolo simbolico che gli ...

  2. Vittorio Emanuele Orlando (19 May 1860 – 1 December 1952) was an Italian statesman, who served as the Prime Minister of Italy from October 1917 to June 1919. Orlando is best known for representing Italy in the 1919 Paris Peace Conference with his foreign minister Sidney Sonnino.

  3. Ultimo aggiornamento. Venerdì 28 novembre 2014. Storia della vita di Vittorio Emanuele Orlando, giurista e politico italiano. Leggendo questo profilo biografico puoi conoscere anche la filmografia, la bibliografia, la data in cui Vittorio Emanuele Orlando nacque, l'età e il giorno in cui morì.

  4. ORLANDO, Vittorio Emanuele in "Dizionario Biografico" - Treccani - Treccani. Giulio Cianferotti. ORLANDO, Vittorio Emanuele. – Nacque a Palermo il 19 maggio 1860, da Camillo, avvocato appartenente a una famiglia di antiche tradizioni forensi, e da Carmela Barabbino.

  5. 29 mar 2024 · Vittorio Emanuele Orlando. Born: May 19, 1860, Palermo, Italy. Died: December 1, 1952, Rome (aged 92) Title / Office: prime minister (1917-1919), Italy. Role In: Paris Peace Conference. World War I.

  6. www.edizionenazionalevittorioemanueleorlando.unina.itBiografia

    Vittorio Emanuele Orlando, nato a Palermo il 19 maggio 1860, è stato, per circa un settantennio, uno dei più eminenti studiosi di diritto pubblico tra l’ultima parte del diciannovesimo e la prima metà del ventesimo secolo. Il suo ingegno, multiforme e poliedrico, fu messo al servizio dell’Accademia, della Politica e dell’Avvocatura ...

  7. Vittorio Emanuele Orlando è eletto alla Presidenza della Camera il 2 dicembre 1919, riportando 251 voti su 469 votanti. Nel discorso di insediamento, il giorno successivo, dopo aver omaggiato il suo predecessore Giuseppe Marcora, Orlando sottolinea la necessità di essere «rappresentante di tutti».